di Viviana Ponchia Sapevano di avere in mano l’arma letale capace di annientare gli sforzi passati e futuri della concorrenza. E di provocare negli italiani prima una dipendenza, poi una vera sindrome da accaparramento. Era il 4 novembre di un anno fa. Sembrava una cosina innocente, un cerchio con un cuore sigillato di crema alla nocciola. Vecchia storia: chi non ha mai spalmato cioccolata sul pane? I più giovani tuttavia capirono...

di Viviana Ponchia

Sapevano di avere in mano l’arma letale capace di annientare gli sforzi passati e futuri della concorrenza. E di provocare negli italiani prima una dipendenza, poi una vera sindrome da accaparramento. Era il 4 novembre di un anno fa. Sembrava una cosina innocente, un cerchio con un cuore sigillato di crema alla nocciola.

Vecchia storia: chi non ha mai spalmato cioccolata sul pane? I più giovani tuttavia capirono al primo morso: "Stavolta ci facciamo male". E le madri furono costrette a ripetute incursioni al supermercato perché "secondo te basta una scatola?". Evidentemente no. A 12 mesi dal lancio sul mercato italiano Nutella Biscuits sfonda il muro di un miliardo di biscotti venduti.

Oltre qualsiasi aspettativa: alla Ferrero ipotizzavano di raggiungere i 25 milioni di confezioni, ne sono andate via oltre 47 milioni e sette milioni di famiglie sono finite sotto sortilegio.

All’inizio quelli di Alba minimizzavano. Ma la regia che non ne ha mai sbagliata una, era certa di avere di nuovo fatto centro nel gusto e nella storia del costume. Poi, siccome questa non è gente che sta con il successo in mano, a celebrare il record arriva l’approvazione dell’investimento di oltre 80 milioni di euro per la realizzazione di una nuova linea, sempre nello stabilimento di Balvano, che si affiancherà a quella di recente costruzione.

Obiettivo: raddoppiare la capacità produttiva, soddisfare la vorace domanda interna e servire nuovi mercati ancora non coperti. Con importanti ricadute sul fronte dell’occupazione, perché su entrambe le linee lavoreranno 230 persone. E nella loro infinita modestia hanno anche il coraggio di chiedere perdono: "Ai consumatori vanno le nostre scuse se questo successo così travolgente ha superato le stime di vendita, arrecando nei primi mesi dal lancio il disagio di uno scaffale rimasto vuoto o preso d’assalto o la delusione di non essere riusciti ad acquistare una confezione".

L’anno prossimo sarà lanciato un nuovo formato in tubo ma la storia è stata già scritta: Nutella Biscuits è stato il più grande lancio di prodotto della storia della distribuzione moderna. La strada, sempre quella: colpire allo stomaco per arrivare al cuore.