22 apr 2022

Ferrari, problema ai freni nei modelli 458 e 488. Richiamo mondiale

La problematica è stata riscontrata nel tappo del liquido dei freni

Debutto per le prove di stampa in Romagna per la Ferrari 488 GTS, l'ottava generazione di sportscar scoperte a motore V8 del Cavallino, a partire dalla versione 'targa' della 308. Un bolide da 670 cavalli e un'architettura geniale, a partire dal tetto rigido ripiegabile attorno a cui si è sviluppato l'intero progetto per la spider Ferrari più prestazionale di sempre, in vendita a partire, prezzo italiano su strada, da 235.700 euro, 26mila più del coupé, il 2,5% in più della 458. Predappio, 8 ottobre 2015. ANSA/ UFFICIO STAMPA   +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Una Ferrari 488 GTS (Ansa)

Roma, 22 aprile 2022 - La Ferrari richiama alcuni modelli 458 e 488 per problemi ai freni. Dopo aver confermato l'annuncio della State Administration for Market Regulation, l'autorità cinese di regolamentazione dei mercati che, attraverso l'agenzia Bloomberg, aveva reso noto il richiamo dalla Cina delle macchine con il difetto all'impianto frenante, la Ferrari ha annunciato che il richiamo dei modelli 458 e 488 avverrà a livello mondiale. "La sicurezza dei nostri clienti è la priorità" ha commentato l'azienda di Maranello.

Ferrari 458 e 488: quale è il problema ai freni

Ferrari ha identificato che la causa principale del difetto del sistema frenante nei veicoli coinvolti nella campagna mondiale di richiamo riguarda "il tappo del serbatoio del liquido dei freni. Questo potrebbe non sfiatare correttamente, creando così potenzialmente un vuoto all'interno del serbatoio del liquido dei freni", ha spiegato la società. Il pezzo sarà sostituito gratuitamente e sarà riprogrammata la strumentazione per aggiornare il messaggio di avviso quando il livello del liquido dei freni è troppo basso. Inizialmente erano state richiamate 2.222 auto dalla Cina: i modelli sono 458 Italia, 458 Speciale, 458 Speciale A, 458 Spider, 488 GTB e 488 Spider, prodotte tra il 2 marzo 2010 e il 12 marzo 2019.

Ferrari in calo in Borsa

Dopo l'annuncio del richiamo delle Ferrari dalla Cina, il titolo del Cavallino ha iniziato a cedere in Piazza Affari. In linea con il comparto automotive europeo, Ferrari cede il 2,7% a 198,50 euro, mentre il listino Ftse Mib è in calo dell'1,4%. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?