Marco Gobbetti, 62 anni, vicentino, già ad di Moschino, Givenchy e Burberry, sarà il nuovo ad di Ferragamo
Marco Gobbetti, 62 anni, vicentino, già ad di Moschino, Givenchy e Burberry, sarà il nuovo ad di Ferragamo
di Eva Desiderio Cambio della guardia ai vertici della Salvatore Ferragamo spa: è in arrivo (in autunno) un nuovo direttore generale e un nuovo ad, che sostituirà Micaela Le Divelec Lemmi, a capo della maison fiorentina del lusso dal 2018. È stato raggiunto un accordo con Marco Gobbetti, manager di fama, per il suo ingresso nella Salvatore Ferragamo spa come direttore generale e ad. Alla...

di Eva Desiderio

Cambio della guardia ai vertici della Salvatore Ferragamo spa: è in arrivo (in autunno) un nuovo direttore generale e un nuovo ad, che sostituirà Micaela Le Divelec Lemmi, a capo della maison fiorentina del lusso dal 2018. È stato raggiunto un accordo con Marco Gobbetti, manager di fama, per il suo ingresso nella Salvatore Ferragamo spa come direttore generale e ad. Alla notizia dell’arrivo di Gobbetti il titolo Ferragamo quotato alla Borsa di Milano ha fatto subito un balzo del +2,5%.

La staffetta tra Le Divelec Lemmi e Gobbetti farà parlare, anche per il calibro dei due manager, entrambe persone di grande esperienza. Gobbetti, per venire a Firenze, lascerà appena gli sarà possibile Londra e Burberry, dove dal luglio 2017 ad ora è stato amministratore delegato. Prenderà il posto di Micaela Le Divelec Lemmi, dal luglio 2018 nominata ceo di Ferragamo, dopo una esperienza ventennale nel mondo del lusso con Kering (prima in Gucci nel 2008, e ancora nel 2014 ceo di Richard Ginori, per poi diventare executive vice president e chief consumer officer del gruppo Gucci, che ha lasciato appunto per Ferragamo).

Micaela Le Divelec Lemmi finora ha lavorato con la famiglia Ferragamo e col vicepresidente operativo Michele Norsa, al rilancio del brand dopo i lunghi mesi di chiusura per il Covid 19 che hanno avuto un impatto pesante sui ricavi di tutti i brand della moda e dunque anche di Ferragamo, riuscendo però a riportare risultati positivi nei primi tre mesi del 2021 con ricavi a 244,65 milioni di euro in aumento del 10,3% rispetto ai 221, 73 dei primi tre mesi del 2020.

Marco Gobbetti, attuale ceo di Burberry, che approda ora nell’azienda di moda fiorentina, è un manager che vanta un lungo percorso nel settore luxury e fashion. Già ad di Moschino, ha speso 13 anni nel gruppo LVMH, dove ha ricoperto il ruolo di ceo di Givenchy e di Celine, prima di ricoprire l’attuale incarico nella società britannica di Burberry quotata al London Stock Exchange.