Facebook Libra, la moneta virtuale di Facebook
Facebook Libra, la moneta virtuale di Facebook

Facekook Libra, la criptovaluta dell’azienda di Palo Alto, potrebbe finalmente fare la sua comparsa ufficiale sul mercato a inizio 2021. I rumors, infatti, si fanno sempre più insistenti e pare che Zuckerberg si sia finalmente convinto al “grande passo”, più volte dato come imminente ma mai davvero lanciato ufficialmente. Secondo quanto riporta il Financial Times, però, sarà una moneta virtuale meno forte rispetto a quella pensata inizialmente da Facebook.

Come era stata pensata Facebook Libra

La prima volta che la criptovaluta della società di Zuckerberg ha iniziato a circolare – anche se soltanto nei piani di Facebook e mai sul mercato – era il giugno del 2019. Doveva essere un mezzo per combattere la guerra ai rivali Bitcoin e diventare anche un modo per sostenere il debito pubblico e le altre valute “reali”. Libra, quindi, era stata pensata in grande e doveva diventare un punto di riferimento dei mercati finanziari e commerciali di tutto il globo. Dai primi rumors, però, Libra è cambiata, i controlli normativi ai quali è stata sottoposta e la perdita di alcuni sostenitori di alto livello del progetto le hanno fatto perdere notevolmente forza.

La nuova Libra

Quella che uscirà a gennaio 2021, quindi, sarà molto probabilmente una moneta virtuale molto diversa da quella che a Facebook avevano in mente. Secondo quando scrive sempre il Financial Times, infatti, Libra sarà “agganciata” soltanto al dollaro USA e le altre monete reali che in un primo tempo dovevano essere coinvolte entreranno in gioco soltanto in un secondo momento.
Un altro dei problemi di Libra è che, anche se ufficialmente Facebook è soltanto uno dei 27 membri del team di finanziatori e progettisti della moneta virtuale, l’associazione con il social network è stata immediata. Tutto questo ha causato alla criptovaluta problemi legati alla privacy degli utenti e, di conseguenza, una serie di controlli supplementari.
Ogni Stato degli USA, ad esempio dovrà approvare la nuova Libra singolarmente, con conseguenze temporali importanti sulla sua efficacia. Attendiamo il debutto ufficiale.