L’autunno delle crisi aziendali riparte con 87 tavoli aperti al Mise. Rispetto a due anni fa le vertenze sono quasi dimezzate. Grazie al

lavoro del Ministero per gestire le crisi, negli ultimi due mesi sono stati evitati licenziamenti per circa 1.500 lavoratori.

Si tratta dei dipendenti delle società Elica,

ex Embraco, Riese e IndelFab, crisi per le quali negli ultimi mesi sono state avviate numerose interlocuzioni che hanno garantito il rinnovo della cassa integrazione e l’apertura di percorsi di sviluppo fondamentali per la ricerca di soluzioni utili alla chiusura delle vertenze.