Vivendi si è rivolta formalmente alla Ue, con un esposto, contro l’emendamento contenuto nel dl Covid che blocca le scalate che possano determinare incroci tra tv e tlc. La norma è stata approvata dalla Camera lo scorso 25 novembre: letta come norma salva-Mediaset, nelle intenzioni dichiarate del governo ha invece l’obiettivo di evitare un vuoto normativo dopo che una sentenza della Corte di Giustizia Europea, successiva a un esposto di Vivendi (in foto il presidente Bolloré), ha dichiarato inammissibili alcuni principi della legge Gasparri e del Testo unico della radiotelevisione.