"Oggi i giovani, nel momento in cui si confrontano con la propria famiglia o con professionisti più grandi di loro che dovrebbero consigliarli, si trovano di fronte a generazioni che non sempre hanno del tutto recepito l’importanza che sta assumendo, e che sempre più assumerà, il settore dell’innovazione". A dirlo Virginia Tosti (nella foto), co-founder di start2impact, startup innovativa a vocazione sociale che fornisce, attraverso un’unica piattaforma web, formazione teorica, pratica e offerte di lavoro per fare carriera nell’innovazione.

"Le professioni di un tempo - ricorda - basti pensare ai cosiddetti liberi professionisti iscritti agli Albi professionali, sono ormai in forte crisi e l’università con il suo spiccato focus teorico non può bastare per formare dei professionisti competitivi per quella che è attualmente la domanda del mondo del lavoro".

Questa crisi delle professioni è sempre più avvertita dai giovani, una percezione che emerge anche da alcune analisi portate avanti da start2impact che evidenziano come su un campione di circa 300 persone, il 47% cerchi ‘formazione online per capire davvero cosa gli piace fare’ e il 22% cerchi ‘formazione pratica online per entrare nel mondo del lavoro’.

Sapere cogliere le nuove opportunità del mercato del lavoro sembra, quindi, essere la sfida dei più giovani, che stanno volgendo sempre di più la loro attenzione verso il digitale e l’innovazione, capaci oggi di creare concrete opportunità di occupazione al termine di un percorso di formazione sia teorica che pratica.