di Elena Comelli Tutti pazzi per il 5G. Malgrado la crisi e la pandemia, il 2020 registrerà un boom di vendite di smartphone di nuova generazione, che secondo le previsioni di Strategy Analytics arriveranno a 251 milioni, pari a un più 1.282% rispetto ai 18,2 milioni di apparecchi acquistati nel 2019. A spartirsi il mercato saranno soprattutto Samsung, Huawei e Apple – che proprio ieri sera ha presentato i suoi primi iPhone 5G. I tre marchi totalizzeranno i due...

di Elena Comelli

Tutti pazzi per il 5G. Malgrado la crisi e la pandemia, il 2020 registrerà un boom di vendite di smartphone di nuova generazione, che secondo le previsioni di Strategy Analytics arriveranno a 251 milioni, pari a un più 1.282% rispetto ai 18,2 milioni di apparecchi acquistati nel 2019. A spartirsi il mercato saranno soprattutto Samsung, Huawei e Apple – che proprio ieri sera ha presentato i suoi primi iPhone 5G. I tre marchi totalizzeranno i due terzi delle vendite globali. Il primo mercato quest’anno sarà la Cina, seguita dagli Usa.

Il 5G sarà "il motore principale della crescita del mercato degli smartphone, oggi e nel decennio a venire", affermano i ricercatori, anche se "molti modelli di cellulari 5G sono troppo costosi e la maggior parte delle reti 5G degli operatori sono incomplete, mentre le ondate di Coronavirus stanno affaticando i consumatori nei mercati occidentali, come Usa ed Europa".

Per quanto riguarda Apple, ieri sera Tim Cook ha svelato il nuovo smart speaker HomePod Mini e i nuovi iPhone 12, in diretta dallo Steve Jobs Theater, l’auditorium dedicato al defunto fondatore, situato all’interno dell’Apple Park di Cupertino, nel cuore della Silicon Valley. Una presentazione atipica, in streaming e senza pubblico per le limitazioni dovute al Coronavirus, in leggero ritardo rispetto al tradizionale evento di presentazione degli iPhone, che di solito si svolgeva a settembre.

Come da rumors, sono stati presentati quattro modelli, tutti equipaggiati con tecnologia 5G: iPhone 12, iPhone 12 Mini, iPhone Pro e iPhone Pro Max. L’evento è stato chiamato ’Hi, Speed’, per annunciare il nuovo standard di navigazione ad alta velocità, ma grande attenzione è stata dedicata al tema della sicurezza. Cook ha annunciato che il 5G, oltre a essere più performante, è anche molto più protetto rispetto alle connessioni di vecchia generazione.

Per quanto riguarda il design sembra di fare un tuffo nel passato, con gli spigoli vivi che riprendono le forme dei vecchi iPhone 4 e 5, cambiando quindi forme e colori. I quattro modelli vanno dal più piccolo con uno schermo da 5,4 pollici al più grande da 6,7 pollici, passando per due intermedi da 6,1 pollici. Piccola rivoluzione verde anche nel packaging: entro il 2030, Apple vuole avere un impatto climatico nullo, per cui il packaging sarà ridotto all’osso.