Il cda di Cattolica Assicurazioni, riunito domenica in via straordinaria, ha esaminato i rilievi segnalati da Ivass e ha dato avvio al piano di rimedi richiesto dall’Autorità, che sarà predisposto sotto la responsabilità dell’ad Carlo Ferraresi. Il board, "ha preso atto della volontà di mettere a disposizione la partecipazione di componente del Comitato Nomine, pur essendo questa prevista statutariamente, del presidente, Paolo Bedoni, e del vice dello stesso Comitato, Aldo Poli. E ciò nell’ottica di avviare la transizione verso il nuovo regime di Spa, come indicato" dall’Ivass. Il consiglio, valutata la situazione conseguente a tali rinunce, "ha confermato la composizione ridotta del Comitato, comunque compatibile con la prosecuzione della sua operatività".