Dirigenti scolastici, pubblicato oggi il bando del Miur: scadenza e requisiti

Quanti sono i posti a disposizione, come sono distribuiti nelle regioni e i titoli di studio necessari per accedere. Il bando in Pdf

Il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara

Il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara

Roma, 19 dicembre 2023 – Il ministero dell’Istruzione e del Merito guidato da Giuseppe Valditara ha pubblicato oggi il bando per il reclutamento di 587 nuovi dirigenti scolastici. Nella divisione tra regioni, la Lombardia è prima con 156 posti, l’Umbria ultima con 5.

Come chiarisce il Miur, al concorso – che prevede una prova preselettiva, una scritta e una orale, oltre alla valutazione dei titoli posseduti dai candidati – potrà partecipare il personale docente ed educativo di ruolo con un’anzianità di servizio di almeno cinque anni. I posti disponibili saranno ripartiti tra le regioni tenendo conto delle sedi vacanti nel prossimo triennio.

Approfondisci:

Valditara, i garanti e il caso Concia. Cosa è successo e le polemiche

Valditara, i garanti e il caso Concia. Cosa è successo e le polemiche

Le parole del ministro Valditara

“I dirigenti scolastici – afferma il Ministro Valditara - sono indispensabili per garantire una scuola efficiente, nell’interesse dei nostri studenti, degli insegnanti e di tutto il personale della scuola. Con queste assunzioni prosegue il nostro impegno per una categoria che svolge una funzione fondamentale nel sistema scolastico”. 

Ecco la scadenza e i requisiti necessari.

Approfondisci:

Scuola, precari senza stipendio da mesi. Una prof: “Non sono più in grado di fare la spesa”. Cosa sta succedendo

Scuola, precari senza stipendio da mesi. Una prof: “Non sono più in grado di fare la spesa”. Cosa sta succedendo

Le parole dei presidi

"«Il 2023 si chiude con una certezza attesa da più di due anni. DirigentiScuola è stata in prima linea, a difesa di tutte le istituzioni scolastiche che hanno il diritto di avere un dirigente scolastico titolare. L’auspicio è che il tutto si concluda nel più breve tempo possibile senza le criticità che hanno caratterizzato le precedenti prove concorsuali e senza più scuole in reggenza”, rimarca l’associazione dei presidi, DirigentiScuola.

La scadenza del bando e i requisiti

La domanda si può inoltrare entro le 23:59 del 17 gennaio 2024. Chiarisce il bando: “Sono ammessi a partecipare il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunto con contratto a tempo indeterminato e confermato in ruolo ai sensi della normativa vigente, che abbia effettivamente reso, nelle istituzioni scolastiche ed educative statali, un servizio di almeno cinque anni e che sia in possesso, entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, di uno tra i seguenti titoli di studio:

  • laurea magistrale
  • laurea specialistica
  • diploma di laurea conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al decreto del Ministro dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509
  • diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica
  • diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore.

Come si forma il punteggio

Le commissioni esaminatrici, precisa il bando, dispongono di 230 punti così suddivisi:

  • 100 per la prova scritta
  • 100 per la prova orale
  • 30 per i titoli

Il bando in Pdf

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro