La Fieg apprezza l’impianto della norma di recepimento della cosiddetta direttiva Copyright. E sottolinea come tutte le associazioni editoriali europee abbiano sostenuto la normativa italiana di recepimento, per gli strumenti che introduce, compresa la "‘negoziazione assistita’, che mira a garantire l’effettivo esercizio del diritto da parte degli editori". Sulla nozione di estratti molto brevi, la Fieg sottolinea che "se l’uso dell’estratto molto breve ha una funzione sostitutiva della pubblicazione o comunque dispensa il lettore dal far riferimento ad essa rappresenta una evidente violazione del diritto connesso".