Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 mar 2022

Dichiarazione dei redditi con 730 nel 2022: tutte le scadenze

L’Agenzia delle entrate ha recentemente pubblicato il nuovo modello 730 per il 2022. Vediamo e copiamo come poterlo compilare. 

7 mar 2022
featured image
Modello 730
featured image
Modello 730

L’Agenzia delle entrate ha recentemente pubblicato il nuovo modello 730 per il 2022 con le relative istruzioni di compilazione. Le novità sulla dichiarazione dei redditi sono diverse e riguardano soprattutto bonus, detrazioni e agevolazioni fiscali riconosciute a lavoratori dipendenti e pensionati. Vediamo, quindi, quali sono i cambiamenti e le scadenze per la dichiarazione dei redditi 2022.  Informazioni inserite nel 730 precompilato Ogni anno molti cittadini italiani devono compilare la dichiarazione dei redditi per l’Agenzia delle entrate. In particolare il 730 riguarda:  i pensionati o lavoratori dipendenti (compresi i lavoratori italiani che operano all’estero); chi percepisce indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (es. integrazioni salariali, indennità di mobilità); soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca; sacerdoti della Chiesa cattolica; giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali ecc.); persone impegnate in lavori socialmente utili;  produttori agricoli esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta, Irap e IVA; lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno. Quindi, come si può vedere, si tratta di una vasta fetta di popolazione. Ma vediamo ora più nello specifico quali sono le informazioni che richiede la dichiarazione dei redditi per il 2022:  i dati contenuti nella Certificazione Unica, inviata all’Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta: familiari a carico, redditi di lavoro dipendente o di pensione, ritenute IRPEF, trattenute di addizionale regionale e comunale, credito di imposta APE, compensi di lavoro autonomo occasionale, dati di locazioni brevi; gli oneri deducibili o detraibili comunicati all’Amministrazione finanziaria: spese sanitarie, interessi passivi sui mutui, premi assicurativi, contributi previdenziali, contributi per i lavori domestici ecc.; alcune informazioni della dichiarazione dei ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?