Giovedì 13 Giugno 2024

‘Dedicata a te', le novità da settembre 2024. L’importo della social card salirà a 500 euro

Il ministro Lollobrigida ha presentato i cambiamenti per la misura introdotta l’anno scorso. Aggiornata anche la lista dei prodotti acquistabili

Bologna, 6 giugno 2024 – Novità in arrivo per le famiglie con redditi bassi idonee alla social card ‘Dedicata a te’: da settembre 2024 l’importo per i nuclei più bisognosi e con figli a carico salirà da 460 a 500 euro. Cambia anche la lista dei beni alimentari disponibili all’acquisto. L’aggiornamento della misura è stato anticipato questa mattina dal ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida e dalla ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Elvira Calderone.

Il ministro Francesco Lollobrigida ha presentato le novità della social card 'Dedicata a te', in vigore da settembre 2024
Il ministro Francesco Lollobrigida ha presentato le novità della social card 'Dedicata a te', in vigore da settembre 2024

Cos’è la carta ‘Dedicata a te’

Introdotta l’anno scorso per sostituire il reddito di cittadinanza, consiste in una carta prepagata sulla quale è caricato un incentivo ‘una tantum’. Inizialmente, il versamento era pari a 382,50 euro, a cui si sono aggiunti a dicembre dello scorso anno 77 euro di bonus benzina. Come già detto, l’importo salirà a 500 euro dal 1° settembre.

A cosa serve

La social card, pensata per i nuclei famigliari a basso reddito, può essere utilizzata esclusivamente per acquistare beni alimentari di prima necessità. La lista degli esercizi commerciali aderenti alla misura è presente sul sito del ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare. È fondamentale che il supermercato sia abilitato al circuito Mastercard.

I requisiti e come fare richiesta

Per poter richiedere la carta ‘Dedicata a te’ è necessario far parte di un nucleo famigliare composto da almeno tre persone, tutte regolarmente residenti in Italia. A fare fede è la composizione attestata nella Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) e riportata nell’Isee ordinario. 

Il dato Isee non deve superare i 15mila euro

Non è necessario presentare alcuna richiesta, in quanto sono i Comuni a stilare una graduatoria di coloro che sono idonei a godere della misura. La priorità viene data ai nuclei famigliari più bisognosi (considerando l’Isee) e a chi ha figli piccoli. Al fine di comparire nella graduatoria comunale, è necessario essere titolari di certificazione Isee

La carta dovrà essere ritirata presso un qualsiasi ufficio postale. 

Chi è escluso

Non è riconosciuto il diritto alla social card a coloro che usufruiscono già di una qualsiasi forma di misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà, compresa la Naspi, l’indennità di mobilità e la Cassa integrazione guadagni. 

Le novità da settembre

Rispetto all’anno scorso, l’importo di ‘Dedicata a te’ verrà incrementato di 40,30 euro, per un totale di 500 euro. Per il 2024, il governo stanzierà un totale di 676 milioni di euro: tutti i beneficiari (1,3 milioni in totale, +30mila rispetto al 2023) disporranno della carta entro il mese di settembre. 

Lollobrigida ha sottolineato che anche quest’anno la social card sarà destinata all’esclusivo acquisto di beni alimentari, categoria nella quale rientreranno anche le verdure surgelate, i prodotti da forno surgelati, il tonno e la carne in scatola.

Andrà solo a chi ne ha diritto, non come il Rdc

"La carta partirà dal 1° settembre, e sarà uno strumento che crediamo eviterà che le risorse finiscano in mano a persone che non ne avrebbero titolo, come avvenuto per altre misure distribuite disordinatamente – ha affermato il ministro durante la conferenza stampa di presentazione – Ogni riferimento a misure come il reddito di cittadinanza non è assolutamente casuale”.

"Questa misura è totalmente in linea con l'Inps perché mette al centro le persone – ha dichiarato Gabriele Fava, presidente dell’istituto previdenziale – È una misura giustissima e verrà monitorata da noi: abbiamo individuato efficientemente i beneficiari”.