3 mag 2022

Bonus 200 euro: quando arriva e a chi spetta. Anche per i pensionati

Le novità del decreto Aiuti: il provvedimento vale 14 miliardi. Gli extra profitti dei grandi gruppi saranno tassati al 25%. La sforbiciata sulle bollette diventa retroattiva

claudia marin
Economia

Doppia manovra, a favore di famiglie e imprese, contro il caro-carburanti e il caro-energia e per contrastare gli effetti economici del conflitto russo-ucraino. Un primo provvedimento per prorogare il taglio delle accise (di circa 30 centesimi al litro) sui carburanti fino all’8 luglio, con la riduzione a zero per metro cubo della specifica accisa e una sforbiciata all’Iva dal 22% al 5%.

Approfondisci:

Libretti postali dormienti e risparmi degli italiani. Cosa c'è da sapere. Le scadenze

Approfondisci:

Bonus 200 euro, ipotesi ritocco: le ultime novità

Un secondo maxi-pacchetto da oltre 50 articoli per alleviare il carico di bollette e prezzi delle materie prime e garantire nuova liquidità alle imprese in crisi, ma anche per semplificare le procedure per le rinnovabili e prorogare al 30 settembre il raggiungimento del 30 per cento dei lavori nelle abitazioni unifamiliari (le cosiddette villette) per utilizzare il Super-bonus. Il tutto finanziato con circa 14 miliardi di euro, senza ricorrere allo scostamento di bilancio, ma innalzando la tassazione dal 10 al 25 per cento sugli extra-profitti dei grandi gruppi dell’energia. Una richiesta che va incontro al pressing di Pd (con Enrico Letta che parla di tassa "pesante" per garantire un "assegno energia" ai cittadini) e grillini per elevare il contributo di quelle aziende che hanno fatto utili enormi con i prezzi di gas e petrolio arrivati alle stelle da mesi. 

Bonus 200 euro: come funziona e chi rischia di restare senza

Superbonus 110: perché rischia di saltare. Le ultime notizie

Sommario

Dalle bollette alle accise: tutte le novità

Il taglio delle accise
Il taglio delle accise

Bonus sociale

In primo piano restano gli interventi per calmierare il prezzo di elettricità e gas. Per le famiglie meno abbienti, oltre agi aiuti per affitti e trasporti pubblici, verrà rinnovato il bonus sociale per il terzo trimestre 2022 per coloro che abbiano un Isee fino a 12.000 euro. Con il benefit aggiuntivo della retroattività: i maggiori importi pagati in attesa della certificazione di reddito saranno automaticamente compensati nelle bollette successive.

Approfondisci:

Bonus 200 euro autonomi, come richiederlo è un rebus: cosa sappiamo

Bonus 200 euro

Ci saranno poi 200 euro "una tantum" per 28 milioni di italiani tra dipendenti, autonomi e pensionati con reddito fino a 35mila euro. Il bonus da 200 euro dovrebbe arrivare nei cedolini dei pensionati con la cosiddetta quattordicesima di luglio. A pagarlo sarà l’Inps. Nello stesso mese o anche a giugno, con gli stipendi, i datori potranno anticipare in busta paga il contributo.

Credito d'imposta

Per le imprese energivore e gasivore viene rinnovato il credito d’imposta contro il caro energia. E sempre per le attività economiche con rapporti con la Russia vengono allungati i fondi di garanzia della liquidità, grazie al temporary framework, la deroga agli aiuti di Stato approvata dall’Ue. Contro il caro materie prime scatta la revisione dei prezzari da parte delle Regioni per i lavori pubblici da avviare, ma anche per i cantieri aperti. Vengono stanziati 3 miliardi di euro per "fronteggiare gli aumenti dei prezzi dei materiali da costruzione, nonché dei carburanti e dei prodotti energetici, in relazione agli appalti pubblici di lavori".

Nel provvedimento un capitolo intero è dedicato allo snellimento degli iter autorizzativi per la produzione da eolico e fotovoltaico, ma anche per tenere attivi gli impianti a carbone. E per realizzare più velocemente gli elettrodotti di Terna. Mentre un’altra sezione è dedicata ai sostegni per Comuni, Province e città metropolitane e ambiti sanitari per i costi in aumento delle loro bollette energetiche.

Dal bonus 200 euro a quello per le bollette: le 7 cose da sapere sul decreto aiuti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?