Nei prossimi cinque anni, le nuove tecnologie e la digitalizzazione avranno per Terna sempre maggiore importanza. A queste due voci il gruppo dedicherà circa 900 milioni di euro degli 8,9 miliardi previsti dal nuovo Piano industriale, proseguendo nelle attività di controllo da remoto delle stazioni elettriche e delle infrastrutture, attraverso l’installazione di sistemi di sensoristica, monitoraggio e diagnostica. L’innovazione e le nuove tecnologie consentiranno di generare valore per il sistema e il mercato. In particolare Terna proseguirà gli investimenti per introdurre soluzioni tecnologiche innovative per migliorare l’esercizio degli asset, la sicurezza e minimizzare l’impatto sull’ambiente e il territorio come la robotica per la manutenzione piuttosto che l’utilizzo di materiali (vernici, oli, ect.) più ecosostenibili. L’innovazione tecnologica significherà in questi cinque anni per Terna installare sistemi di sensoristica, monitoraggio e diagnostica, anche di tipo predittivo, a beneficio della sicurezza della rete e del territorio. Tramite l’utilizzo della tecnologia IOT e innovativi strumenti digitali collocati sull’infrastruttura del resto si risponde a due esigenze principali: raccogliere dati utili per la gestione in sicurezza del sistema elettrico locale e prevenire situazioni di emergenza i cui rischi oggi sono aumentati anche per la maggiore aggressività dei fattori climatici estremi.

In questo ambito, per esempio, Terna ha installato sulla rete del Veneto un sistema integrato di sensoristica avanzata, composto da circa 500 dispositivi IoT, che consente la raccolta e l’analisi real-time di informazioni utili alla maggiore efficienza e flessibilità del sistema elettrico regionale. I dati raccolti potranno essere messi a fattor comune con altri enti (Protezione Civile, istituti di ricerca ed enti locali di tutela e controllo) per favorire la predittività di fenomeni emergenziali. Il progetto promuove quindi sia la sostenibilità economica e ambientale, grazie all’impiego di una sola infrastruttura per diversi scopi, sia la sostenibilità sociale, consentendo alle amministrazioni locali di fornire servizi in un sistema interconnesso.

L’impegno di Terna nelle nuove tecnologie e la digitalizzazione riguarda anche la creazione di un ecosistema di informazioni normalizzate fruibili a tutta l’azienda per sperimentare e sviluppare algoritmi a supporto delle decisioni. Per questo il gruppo ha sviluppato sistemi sperimentali di previsione dei transiti di corrente sulla rete di Alta Tensione basati su algoritmi probabilistici alimentati dai Big Data del sistema elettrico di cui Terna è in possesso. Con questo nuovo approccio sarà possibile integrare i tradizionali sistemi di calcolo deterministico delle condizioni della rete ed effettuare accurate previsioni che trovano numerose applicazioni, dall’ottimizzazione dei piani di volo delle ispezioni eliportate alla manutenzione predittiva sulle linee ad Alta Tensione.

a. pe.