Atlantia ha chiuso il 2020 con risultati che "risentono dell’impatto del Covid-19" e del crollo del traffico, come afferma il gruppo. In particolare i ricavi operativi sono pari a 8,284 miliardi (-29%), l’Ebitda si attesta a 3,7 miliardi (-35%). La perdita della quota del gruppo Atlantia è pari a 1,177 milioni di euro (utile 2019 pari a 136 milioni di euro) "anche per effetto di svalutazioni per 282 milioni di euro principalmente derivanti dagli impatti della pandemia sui volumi di traffico". Il cda ha proposto all’assemblea di non distribuire alcun dividendo. Gli investimenti sono stati pari a 1,53 miliardi, "in diminuzione di 260 milioni (-14%) principalmente per i rallentamenti nei cantieri legati al Covid-19" mentre l’indebitamento finanziario netto è pari a 39,238 miliardi, in aumento di 2,51 miliardi.