L’offerta Vivi Meglio, dedicata alla riqualificazione energetica e alla messa in sicurezza sismica del patrimonio immobiliare italiano, poggia le sue basi in una profonda collaborazione tra il gruppo Enel (tramite Enel X) e il mondo delle imprese che svolgono le opere o sono coinvolte nell’intera filiera di attività legate a questo tipo di lavori. Le aziende possono entrare nel mondo di Vivi Meglio con diverse modalità di collaborazione. La scelta di differenti modelli di business possibili nasce dalla volontà di soddisfare le esigenze di un mercato molto variegato come quello dell’edilizia.

La prima possibilità offerta alle imprese è quella di entrare nell’albo dei partner del gruppo per eseguire, in qualità di fornitori accreditati, una parte delle opere all’interno degli appalti in capo a Enel X. Per avere questa possibilità, le aziende devono seguire un processo di qualifica necessario per verificare e certificare l’esistenza di corretti requisiti di qualità, sicurezza ed esperienza, tali da garantire elevati standard, in linea con quelli dell’intero gruppo Enel. Una collaborazione di questo tipo, all’interno dell’offerta Vivi Meglio, implica che Enel X sia l’interlocutore diretto del condominio che esegue i lavori e si occupi di seguire, tra le varie cose, i gli aspetti amministrativi e commerciali oltre che assorbire direttamente l’onere economico legato alla cessione dei crediti o all’applicazione dello sconto in fattura per il cliente finale.

L’impresa, in quanto fornitore, dovrà limitarsi alle attività di cantiere con il supporto costante di Enel per la durata delle opere. In alternativa, se le imprese preferiscono preservare il rapporto diretto con il condominio, possono però rivolgersi a Enel X come partner tecnologico dal quale acquisteranno i prodotti e servizi più adatti al progetto di riqualificazione in programma. Attraverso un partner come Enel X le aziende potranno inoltre sfruttare a pieno lo strumento della cessione dei crediti d’imposta, in modo da offrire al condominio l’opportunità di godere delle importanti detrazioni fiscali in ambito edilizio e di ridurre drasticamente i costi da sostenere per la riqualificazione dell’intero edificio.

Andrea Telara