Annamaria Parente
Annamaria Parente

Roma, 8 aprile 2020 – Un emendamento di Leu al Decreto Cura Italia, passato nella notte in commissione al Senato, rischia, se non corretto, di lasciare senza stipendio e senza cassa integrazione migliaia di lavoratori assunti in somministrazione (ex interinali) nei mesi scorsi e finiti, anche loro, nella morsa dell’emergenza Coronavirus. Un pericolo che può essere scongiurato dall’intervento del governo nel maxi-emendamento in cantiere proprio in queste ore.

A denunciare quello che al momento appare come un errore dovuto alla girandola degli emendamenti nella confusione notturna è la responsabile Lavoro e Welfare di Italia Viva, la senatrice Annamaria Parente: “In questo periodo di emergenza da Covid 19 molte aziende chiedono la cassa integrazione e quindi, a norme vigenti, non potrebbero più rinnovare contratti a termine e in somministrazione. Avevamo chiesto con un emendamento di sospendere questa norma per il periodo di emergenza, consentendo alle imprese di rinnovare i contratti a termine e in somministrazione“.

Peccato, però, che, come osserva la Parente, “nel corso dell'iter della conversione in legge del decreto Cura Italia abbiamo parzialmente risolto il problema per i contratti a termine, lasciando fuori i somministrati. Auspichiamo che questo errore venga rimediato perché dobbiamo farci carico delle decine di migliaia di lavoratori in somministrazione che rischiano di non poter continuare più a lavorare“.

In sostanza, senza correzioni, ci si troverebbe di fronte, per un «errore» notturno, a migliaia di lavoratori per strada e che, invece, potrebbero vedere i loro contratti di lavoro rinnovati e non gravare sullo Stato per sussidi e sostegni.

“Se fosse confermato – avvisa, non a caso, Alessandro Ramazza, Presidente di Assolavoro, l’Associazione delle Agenzie per il lavoro - si tratterebbe di un errore con effetti sociali ed economici disastrosi. Impedendo la prosecuzione dell’attività per decine di migliaia di lavoratori in somministrazione – che hanno per legge gli stessi diritti e le stesse retribuzioni del lavoratore alle dirette dipendenze dell’azienda presso la quale sono impiegati – si andrebbe ad aumentare ulteriormente la platea delle persone in disoccupazione. E contemporaneamente si determinerebbero effetti assai negativi anche per le imprese presso le quali i lavoratori sono impiegati, imprese che spesso svolgono attività di primaria importanza in questa fase delicata di emergenza Covid 19”.

Dunque, insiste Ramazza, “chiediamo un intervento correttivo da parte del governo, per evitare che all’emergenza Covid 19 se ne debbano sommare altre”. E, del resto, in questa direzione andava una richiesta firmata da Cgil, Cisl e Uil per l’allentamento, nella fase dell’emergenza, dei vincoli sulla natura dei contratti di lavoro per la concessione degli ammortizzatori sociali.  

  • Aliexpress Coupon

    Approfitta per risparmiare scegliendo i prodotti con Codice Promozionale Aliexpress nel Centro Coupon
  • Codice Sconto IBS

    Prova a vincere soggiorno a Disneyland Paris con il codice sconto IBS
  • Codice Sconto Zooplus

    Con il Codice Promozionale Zooplus -10% + zoopunti se porti un amico