Consumi in ripresa. Boom di vendite nei discount

ROMA Riprendono fiato le vendite al dettaglio sul finire del 2023 ma, anche se la forbice si sta riducendo, si continua...

Consumi in ripresa. Boom di vendite nei discount
Consumi in ripresa. Boom di vendite nei discount

Riprendono fiato le vendite al dettaglio sul finire del 2023 ma, anche se la forbice si sta riducendo, si continua a spendere di più per comprare di meno. L’effetto dell’inflazione, nonostante la frenata degli ultimi mesi, non è ancora superato e le famiglie si orientano sempre alla ricerca del risparmio. Così volano gli acquisti nei discount alimentari. Resta però l’allarme dei consumatori: i carrelli sono più vuoti e il caro-prezzi, denunciano, è ancora un’emergenza, a danno dei portafogli e dei consumi. Che vanno sostenuti, come chiedono anche le associazioni di categoria. A novembre l’Istat stima un aumento delle vendite al dettaglio dello 0,4% in valore e dello 0,2% in volume, su base mensile. Su base annua si registra un aumento dell’1,5% in valore ma un calo del 2,2% in volume. Ancora una diminuzione, ma più contenuta rispetto ai mesi precedenti. La grande distribuzione continua a dominare (+3,4% le vendite) e tra i vari esercizi svettano i discount alimentari: qui le vendite a novembre registrano un +6,9% in valore su base annua. In undici mesi mettono a segno addirittura un +8,5% rispetto al periodo gennaio-novembre 2022. Nel mese del Black Friday, va bene anche il commercio online (+0,6%), mentre soffrono i negozi (-0,3%). La performance tra i prodotti non alimentari è eterogenea: a spiccare con l’aumento maggiore sono profumeria e cura della persona (+5,0%) .

Red. Eco.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro