Sabato 20 Luglio 2024

Connessioni in fibra ottica. Attivazioni, serve una spinta

L'Italia ha migliorato la copertura di fibra ottica ultraveloce, ma l'utilizzo effettivo rimane basso. Open Fiber promuove iniziative per informare e incentivare l'adozione della FTTH, soprattutto nei piccoli comuni.

Connessioni in fibra ottica. Attivazioni, serve una spinta

Connessioni in fibra ottica. Attivazioni, serve una spinta

Un tempo l’Italia arrancava sul fronte del digitale per via dell’indisponibilità di reti di connettività ultraveloce, in particolare nei comuni meno popolosi che spesso non potevano usufruire neanche dell’AdsL. Oggi lo scenario è cambiato, e l’Italia, con il 60% di copertura in fibra ottica ultraveloce, ha quasi raggiunto la media UE (64%).

Capofila del recupero italiano è Open Fiber, che con oltre 15 milioni di case connesse è il principale operatore italiano di fibra ottica ultraveloce (FTTH). Tuttavia, nel confronto con gli altri Paesi del continente rimaniamo drammaticamente indietro dal punto di vista dell’effettivo utilizzo di reti FTTH: 27% contro il 54% della media europea.

Questo significa che anche laddove la fibra c’è, resta per lo più un asset non sfruttato e il più delle volte, spesso per mancanza di consapevolezza della sua presenza. Per contribuire a informare le persone – in particolare gli abitanti dei piccoli centri dove prima non esisteva la rete – Open Fiber ha lanciato una serie di iniziative. In questi giorni è partito l’Open Fiber Tour, che interesserà i borghi di Marche, Sicilia e Abruzzo: nella postazione camper di Open Fiber, i cittadini potranno ottenere informazioni utili per l’attivazione del collegamento con la fibra ultraveloce FTTH, supportati da personale qualificato.

Inoltre, i nuovi utenti che decideranno di sottoscrivere un nuovo abbonamento a internet con uno degli operatori partner di Open Fiber riceveranno un voucher di 100 euro da convertire in un Buono Regalo Amazon.it, una gift card di MediaWorld o un buono carburante. L’obiettivo è dunque informare la popolazione di borghi e piccoli comuni sul fatto che finalmente, dopo anni di attesa, anche nel loro Comune è disponibile una rete in fibra ottica ultraveloce FTTH, realizzata da Open Fiber nell’ambito del Piano BUL, e che è possibile attivarla in breve tempo per iniziare a navigare a velocità Gigabit.

Parallelamente, Open Fiber ha lanciato degli sconti verso gli operatori partner per incentivare l’adozione di FTTH, una tecnologia fondamentale per la digitalizzazione del paese. Tutte le informazioni sulle iniziative di Open Fiber sono disponibili sul sito internet dell’azienda www.openfiber.it

E.S.