Inizia a prendere forma la nuova Pa. Il Senato approva l’articolo 10 del dl Covid, che sblocca e riforma i concorsi pubblici. Per i concorsi nella Pa dopo l’emergenza pandemica sono previste una sola prova scritta e una prova orale. Inoltre viene attenuato il peso dei titoli per il punteggio nei concorsi, a favore di quello della prova effettuata. Per i concorsi già banditi in vigore sino al perdurare dello stato di emergenza è previsto l’uso degli strumenti informatici con rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali, tracciabilità, sicurezza. Una sola prova scritta digitale, in presenza, e una prova orale.