Mercoledì 17 Luglio 2024

Scatta il click day per il bonus trasporti. Come fare domanda

In partenza dalle 8 di domenica 1° ottobre sulla piattaforma del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Ecco a quanto ammonta il sostegno e chi può richiederlo

Scatta il bonus trasporti

Scatta il bonus trasporti

Roma, 30 settembre 2023 – Dopo il bonus energia scatta domenica 1° ottobre dalle 8 il click day per ottenere il bonus trasporti sulla piattaforma bonustrasporti.lavoro.gov.it. I cittadini beneficiari dovranno dimostrare un reddito inferiore ai 20mila euro e potranno ricevere un sostegno fino a 60 euro rifinanziato dal governo Meloni per l'acquisto dell'abbonamento mensile, plurimensile e annuale ai mezzi di trasporto pubblico su gomma e rotaia, locale, interregionale, regionale e, nell’ambito ferroviario anche nazionale.

Il click day 

Il sistema del click day andrà avanti ogni mese fino a esaurimento fondi, ma c’è già chi guarda ad un eventuale rifinanziamento nel 2024. Il bonus (introdotto con il decreto Aiuti del 2022, poi rifinanziato con 100 milioni e riproposto a gennaio 2023 dal decreto Carburanti) ha ottenuto altri 12 milioni – che vanno a confluire nel Fondo istituito presso il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – con il decreto legge ‘Misure urgenti in materia di energia, interventi per sostenere il potere di acquisto e a tutela del risparmio’ entrato in vigore per far fronte alle esigenze emerse nel corso dell’anno.

Come presentare domanda

La domanda va presentata online sulla piattaforma 'bonustrasporti.lavoro.gov.it' dove si può accedere solo con Spid o Carta di identità elettronica (Cie). Non serve invece l'Isee nè bisogna dichiarare il reddito, basta autocertificare di essere al di sotto della soglia dei 20mila euro di reddito nel 2022, spuntando una casella. Un sistema di coda automatico regola la connessione alla piattaforma e, per ogni accesso, è possibile presentare una sola domanda, per sé o per un figlio minore a carico.

Richiedere ulteriori buoni 

Per richiedere ulteriori buoni è necessario accedere di nuovo, indicando i codici fiscali dei diversi beneficiari. Eventuali figli maggiorenni, anche se a carico dei genitori, devono presentare domanda autonomamente. Al momento della richiesta inoltre, è necessario indicare il gestore del servizio di trasporto prescelto.

Le risorse in campo

Le risorse a disposizione ammontano a 12 milioni che non dovrebbero bastare per il boom di domande atteso anche questa volta alla piattaforma del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Proprio come accaduto nell'ultima tranche del 1° settembre scorso quando furono rilasciati 24.322 nuovi voucher, esaurendo in un'ora i fondi a disposizione. In meno di 5 mesi i voucher sono saliti a 1.923.420 per un controvalore di circa 96 milioni di euro.

Approfondisci:

Bonus bollette e trasporti, dal governo 1,3 miliardi contro il caro energia. Ma vola il prezzo del gas

Bonus bollette e trasporti, dal governo 1,3 miliardi contro il caro energia. Ma vola il prezzo del gas