10 feb 2022

Salasso bollette, i sindaci: servizi a rischio (scuole, piscine, bus e lampioni)

La protesta dei Comuni: tremila città hanno lasciato al buio le piazze e i monumenti più importanti

claudia marin
Economia

Roma, 10 febbraio 2022 - I sindaci dei Comuni italiani hanno spento stasera le luci di piazze e monumenti di tutta la Penisola per il caro-bollette e presentano il conto sempre più salato al governo. Per fronteggiare l’impennata dei prezzi serve almeno un miliardo di euro fino a oggi, sempre che i costi dell’energia non crescano ulteriormente.  L’alternativa al contributo statale è secca e i primi cittadini lo hanno fatto intendere esplicitamente: sarà inevitabile ridurre l’illuminazione pubblica e dei servizi comunali (dalle scuole alle piscine, dalle palestre agli uffici) e tagliare le spese di altri capitoli dei bilanci (da quelli per il welfare ai trasporti), fino a arrivare a possibili incrementi della tassazione locale (Imu, Tari e via di seguito). "Con l’illuminazione pubblica i Comuni italiani danno a tutto il Paese – avvisa il Presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro –. Ma, senza ristori, i rincari delle bollette potrebbero non solo spegnere le nostre città, ma avere ripercussioni anche sui bilanci e sui servizi essenziali". Enrico Letta e Matteo Salvini spingono sull’esecutivo a varare quanto prima il nuovo decreto salva-bollette annunciato dal premier Mario Draghi e al quale stanno lavorando i tecnici del Ministero dell’Economia per portarlo in Consiglio dei ministri la settimana prossima. Ma nei 5-7 miliardi in ballo dovranno rientrare anche le risorse da destinare ai Comuni e alle Regioni alle prese con un’emergenza senza precedenti. In ambito Anci, hanno tirato le prime somme e i conti sono drammatici. La spesa per l’energia elettrica ammonta a quasi 1,7 miliardi, ai quali si aggiungono altri 450 milioni come contratti di servizi per illuminazione pubblica. La richiesta di sostegno avanzata fino a oggi di 550 milioni di euro corrisponde a un aumento su base annua del 33% sul valore stimato di 1,7 miliardi di euro. Se passiamo alle ...

Il Maschio Angioino di Napoli (Ansa)
Il Maschio Angioino di Napoli (Ansa)
Il Maschio Angioino di Napoli (Ansa)
Firenze, Ponte Vecchio (Ansa)
Firenze, Ponte Vecchio (Ansa)
Firenze, Ponte Vecchio (Ansa)
Il Palazzo Comunale di Genova (Ansa)
Il Palazzo Comunale di Genova (Ansa)
Il Palazzo Comunale di Genova (Ansa)
Il Comune di Genova (Ansa)
Il Comune di Genova (Ansa)
Il Comune di Genova (Ansa)
Roma, il Campidoglio al buio (Ansa)
Roma, il Campidoglio al buio (Ansa)
Roma, il Campidoglio al buio (Ansa)
Venezia, il Municipio spento (Ansa)
Venezia, il Municipio spento (Ansa)
Venezia, il Municipio spento (Ansa)
Torino, la Mole al buio (Ansa)
Torino, la Mole al buio (Ansa)
Torino, la Mole al buio (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Torino (Ansa)
Mestre, il municipio spento (Ansa)
Mestre, il municipio spento (Ansa)
Mestre, il municipio spento (Ansa)
Il Comune di Trieste (Ansa)
Il Comune di Trieste (Ansa)
Il Comune di Trieste (Ansa)
Castello Sforzesco a Milano (Ansa)
Castello Sforzesco a Milano (Ansa)
Castello Sforzesco a Milano (Ansa)
Ancona, Palazzo del Popolo (Ansa)
Ancona, Palazzo del Popolo (Ansa)
Ancona, Palazzo del Popolo (Ansa)

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?