Unicredit e il Tesoro starebbero facendo progressi sulla vendita di Mps all’istituto guidato da Andrea Orcel, con un accordo preliminare che potrebbe vedere la luce entro la fine dell’anno, tempistica peraltro da rispettare per poter beneficiare di un bonus fiscale da 2,4 miliardi di euro. Lo riporta Bloomberg, che ribadisce come il tema tornerà d’attualità dopo le elezioni supplettive a Siena. Le indiscrezioni sullo stato delle trattative, nel silenzio delle parti dopo la fine dell’esclusiva, a inizio settembre, contribuiscono alla volatilità in Borsa di azioni e bond di Siena, con i subordinati che, in scia alla notizia dell’agenzia americana, rimbalzano dopo aver scontato le incertezze recentemente emerse sul processo di vendita.