"Congratulazioni a Intesa per l’operazione. Di sicuro questa è una nuova situazione e un catalizzatore per nuove aggregazioni. Il nostro lavoro è di essere pronti a cogliere potenziali opportunità al meglio e per farlo lavoreremo per avere un bilancio solido". Così il ceo di Banco

Bpm Giuseppe Castagna (nella foto) ha risposto a una domanda di una analista nel corso della conference per presentare i dati del semestre, che Banco Bpm ha chiuso con un utile netto di 105,4 milioni, in calo dell’82,5% rispetto al 2019, quando era stato pari a 603 milioni. In rosso il secondo trimestre, -46,4 milioni, contro l’utile di 151,6 nello stesso periodo.