Debutto con successo per il Btp Futura. Nel primo giorno del collocamento delle nuove emissioni lanciate dal Tesoro (in foto il ministro Daniele Franco) le richieste hanno toccato quota 2,3 miliardi di euro per un totale di oltre 50mila contratti. Il nuovo Btp Futura, destinato ad un pubblico indistinto, garantisce cedole nominali semestrali calcolate sulla base di tassi prefissati e crescenti nel tempo (il cosiddetto meccanismo step-up) e ha una scadenza di 16 anni. Prevede inoltre un premio che sarà corrisposto in due tranche. La prima con un minimo garantito dello 0,4% del capitale investito, fino ad un massimo dell’1,2%, in base alla media del tasso di crescita del Pil registrato nei primi otto anni di vita del titolo. Alla scadenza finale del titolo e solo per chi lo avrà mantenuto senza mai venderlo, verrà corrisposta una seconda tranche con un minimo garantito dello 0,6% fino a un massimo dell’1,8%.