Il Palazzo delle Finanze, sede del Mef (Imagoeconomica
Il Palazzo delle Finanze, sede del Mef (Imagoeconomica

Roma, 19 giugno 2020 - Prende vita il Btp Futura, il primo titolo di Stato dedicato esclusivamente al risparmiatore retail, destinato a finanziare le diverse misure previste per il sostegno del reddito e la tutela del lavoro, il rafforzamento del sistema sanitario nazionale e il sostegno a famiglie e imprese italiane, oltre al rilancio dell'economia nazionale. 

Da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio, fino alle ore 13, avverà l'emissione del titolo. Ad annunciarlo ci sarà una campagna pubblicitaria su tv, radio, social, stampa. 

Il titolo avrà una scadenza di 10 anni e prevede un premio fedeltà, per coloro che lo acquistano all'emissione e lo detengono fino a scadenza,  pari all'1% del capitale investito, che potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell'ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del Pil nominale dell'Italia registrato dall'Istat nel periodo di vita del titolo. 

Il Btp Futura presenta cedole nominali semestrali calcolate sulla base di tassi prefissati e crescenti nel tempo (meccanismo step-up). Le cedole, pagate con cadenza semestrale, verranno calcolate in base ad un dato tasso cedolare fisso per i primi 4 anni, che aumenta una prima volta per i successivi 3 anni e una seconda volta per gli ultimi 3 anni di vita del titolo prima della scadenza.

 Al sottoscrittore non verranno applicate commissioni per acquisti nei giorni di collocamento, mentre sul rendimento del titolo si continuerà ad applicare l'usuale tassazione agevolata sui titoli di Stato pari al 12,5% e l'esenzione dalle imposte di successione come per gli altri titoli di Stato. 

Con Futura il Melf punta, come ha spiegato Alessandro Rivera, direttore generale del Tesoro, a coinvolgere i risparmiatori, retail e famiglie, "in un modo più stabile e strutturale", in modo da "aumentare la quota di debito pubblico detenuta dalle famiglie italiane".