16 mar 2022

Borsa Milano oggi in forte rialzo (+3,4%): è la migliore in Europa

I segnali di una possibile soluzione alla guerra in Ucraina fanno bene ai listini A Piazza Affari ottime performances dei titoli bancari  

Seduta di forti rialzi per le Borse europee, sull'onda dei segnali di progressi nelle trattative di pace che fanno sperare in un percorso di risoluzione del conflitto in Ucraina. Milano chiude con un'ottima performance (+3,8%): l'indice Ftse Mib si è riposizionato sopra quota 24mila punti a 24.284,84 punti, mentre l'All Share ha guadagnato il 3,49% a 26.568,64 punti. Francoforte è salita del 3,79%, Londra dell'1,74%, Parigi del 3,68%, Madrid dell'1,73%. Gli indici sono stati in buon rialzo già dall'avvio di seduta, in scia al forte rimbalzo delle Borse cinesi, con Hong Kong che ha registrato il maggior progresso dal 2008, dopo che Pechino ha fatto sapere che interverrà per fornire supporto all'economia cinese e per dare stabilità ai mercati di capitali

Piazza Affari
Tra le blue chip di piazza Affari si sono distinti i titoli del comparto bancario, con Banco Bpm +8,73%, Bper +7,34%, Intesa Sanpaolo +6,97%, Mediobanca +6,73%, UniCredit +6,21%. Forti rialzi anche per Interpump (+7,88%), StM (+7,50%), Stellantis (+6,39%). Pesante, invece, Leonardo (-4,86%) dopo la notizia del jet militare precipitato nel Lecchese (un Aermacchi M346A prodotto dalla società) e sulla scia delle prese di beneficio seguite ai forti acquisti dei giorni scorsi.. Giù anche Terna (-2,67%), Tenaris (-1,48%), Italgas (-1,44%).  Per quanto riguarda, infine, i titoli di Stato, lo spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali è sceso in area 149 punti base, con il rendimento del decennale italiano all'1,89% e quello dell'omologo tedesco al +0,40%. Oggi si riunisce la Fed: l'attesa è che aumenti i tassi di interesse per la prima volta in tre anni, nell'ordine di 25 punti base.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?