Operatore di Borsa (Ansa)
Operatore di Borsa (Ansa)

Milano, 17 aprile 2019 - Juventus a picco in Borsa Italiana. La sconfitta di ieri sera contro l'Ajax e la conseguente uscita dalla Champions League è costata alla società bianconera poco meno di 300 milioni di euro in termini di capitalizzazione. Il titolo ha infatti perso alla chiusura di Piazza Affari il 17,69%, riducendo il valore del club da 1,7 a 1,42 miliardi di euro. Bene invece l'Ajax che ha guadagnato l'8,45% a 18,6 euro sulla piazza di Amsterdam. 

FTSE MIB, SPREAD E BORSE EUROPEE- Intanto Milano (apertura +0,09, 21.939 punti) chiude in rialzo, con il Ftse Mib di Piazza Affari a +0,37% a quota 22.000 punti. Sale a 254 punti (chiusura di ieri a 253) lo spread tra Btp e bund col rendimento del decennale al 2,62%. Infine, le altre Borse europee: Parigi +0,63%, Francoforte +0,51%, Madrid +0,67% e Londra -0,02%.

BANCHE - Comparto bancario in rialzo a Piazza Affari. Ubi Banca segna un +3,53%, Bper Banca (+2,63%), Banco Bpm (+1,67%), Intesa Sanpaolo (+0,90%) e Unicredit (+0,96%).

WALL STREET - Wall Street rallenta. Il Dow Jones gira in territorio negativo e perde lo 0,13% a 26.417,55 punti, il Nasdaq sale dello 0,32% a 8.026,86 punti mentre lo S&P 500 avanza dello 0,12% a 2.910,58 punti. I tre indici avevano aperto in positivo, rispettivamente a +0,16%, +0,53% e +0,35%. 

BORSE ASIATICHE - Borse asiatiche in rialzo, ma senza troppo entusiasmo, dopo che la Cina ha annunciato che la sua economia è cresciuta ad un ritmo annuale del 6,4% nell'ultimo trimestre, superando le attese degli analisti. Tokyo avanza dello 0,25%, Hong Kong è piatta e Shanghai cresce dello 0,3%.