Operatore di Borsa (Ansa)
Operatore di Borsa (Ansa)

Milano, 14 marzo 2019 - Seduta positiva per Borsa Italiana. Milano apre oggi piatta (+0,08%), ma subito dopo l'indice Ftse Mib di Piazza Affari accelera, per poi chiudere in positivo a +0,62% a quota 20.877 punti. Nonostante la debole apertura di Wall Street (Dow Jones -0,05%), chiudono in rialzo anche le altre principali Borse europee: Parigi +0,87%, Madrid +0,39%, Londra +0,51% e Francoforte +0,37%. Spread tra Btp e bund tedeschi in calo a 241 punti, col rendimento del decennale italiano al 2,50%. 

Borsa italiana, la chiusura del 15 marzo

Svetta a Piazza Affari Leonardo che scatta con un +12,74% in scia ai risultati migliori delle attese presentati ieri sera. Anche la guidance sul 2019 ha sorpreso in positivo. In volata anche Banco Bpm (+4,21%), accompagnato da Bper (+2,44%) e Ubi (+2,10%). Acquisti su Generali (+1,08%) che ha archiviato il 2018 con conti e cedola in crescita. Juventus in rialzo del 2,09% dopo l'exploit di ieri (+17,42%)

WALL STREET - Apertura debole per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,05% a 25.690,02 punti, il Nasdaq sale dello 0,02% a 7.645,51 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,01% a 2.810,99 punti.

BORSE ASIATICHE - Chiusura mista per le Borse asiatiche, Tokyo arretra dello 0,02%, Shanghai dell'1,2% e Hong Kong avanza dello 0,15%. I listini si orientano su due fattori divergenti: la buona chiusura di Wall Street e i dati sulla produzione industriale cinese, che sale del 5,3% a gennaio e febbraio, ai minimi da 17 anni.