Operatore di Borsa (Ansa)
Operatore di Borsa (Ansa)

Milano, 9 maggio 2019 - Ancora una seduta in rosso per Borsa Italiana. Milano (apertura di oggi a -0,48% a 21.102) chiude in forte calo a -1,82% a 20.817 punti. A pesare sul Ftse Mib di Piazza Affari e sugli altri indici europei, l'andamento di Wall Street (Dow Jones -1,60%), a sua volta trascinato al ribasso dalle tensioni commerciali sui dazi tra Usa e Cina. Gli investitori sembrano aver perso la fiducia nell'accordo che era stato annunciato dal presidente americano Donald Trump. Perché dopo poche ore che il tycoon aveva detto che il vice premier cinese Liu He stava per arrivare a Washington per "siglare" un'intesa, lo stesso Trump è tornato a puntare il dito contro la Cina dicendo che "ha rotto l'accordo" commerciale che il mondo intero sperava sarebbe stato siglato entro fine mese. Ora si attendono notizie da Washington, dove le delegazioni dei due paesi trattano. 

BORSE EUROPEE - Tutte in rosso anche le altre Borse europee: Parigi segna un calo del 2,02%, Francoforte -1,78%, Madrid -1,55% e Londra -0,96%. 

SPREAD BTP/BUND - Sale intanto il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e quelli tedeschi. Lo spread Btp/Bund chiude a 271 punti (chiusura di ieri a 265), col rendimento del Btp a 10 anni pari al 2,66%.

TITOLI - A Piazza Affari svetta sul paniere principale Leonardo con un rialzo di oltre il 3%. Il gruppo guidato da Alessandro Profumo ha chiuso un primo trimestre del 2019 migiore delle aspettative e ha confermato le previsioni per l'intero anno. Positive anche Amplifon (+2,36%) e Juventus (+1,1%). Scivola in fondo al Ftse Mib Banco Bpm che è stato sospeso per eccesso di ribasso (-7,33%). Il mercato non ha apprezzato i risultati trimestrali comunicati ieri dalla banca, dopo la chiusura dei mercati. Tra le banche scivolano anche Intesa Sanpaolo (-2,53%), Ubi Banca (-3,14%) e Bper (-2,52%). 

WALL STREET - Wall Street procede in negativo si avvia a chiudere la settimana peggiore dell'anno. Il Dow Jones perde l'1,60% a 25.551,31 punti, il Nasdaq cede l'1,57% a 7.8181,77 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l'1,36% a 2.840,17 punti.

BORSE ASIATICHE - Borse asiatiche in forte calo per le incertezze sulla disputa tariffaria tra Cina e Stati Uniti, a poche ore dalla ripresa dei colloqui a Washington tra le delegazioni dei due Paesi. Tokyo chiude giù dello 0,93%, Shanghai dell'1,48% e Hong Kong del 2,39%. Affonda Seul che perde poco più del 3%.