Venerdì 19 Luglio 2024
FRANCESCA CANDIOLI
Economia

Via al bonus colonnine elettriche: chi può usufruirne

Acquisto e installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli 100% green: arriva il contributo economico. Ecco la guida completa con le informazioni da sapere

Roma, 13 ottobre 2023 – Al via il bonus colonnine elettriche. Arriva direttamente dallo Stato la possibilità di ricevere un contributo economico per acquistare e installare infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici. Una nuova agevolazione, da dimostrare sulle spese già sostenute e su quelle che verranno, che riguarda imprese e professionisti, ma anche privati e condomini.

Ecco i contributi per l'installazione delle colonnine di ricarica
Ecco i contributi per l'installazione delle colonnine di ricarica

Per imprese e professionisti

Per quanto riguarda imprese e professionisti sono stati stanziati 87,5 milioni di euro da parte del ministero per l'Ambiente e la Sicurezza energetica (di questi, 70 milioni sono dedicati solo alle aziende). Un nuovo bonus che sarà erogato fino al suo esaurimento, a cui si potrà accedere per coprire un importo pari al 40% della spesa sostenuta per acquistare una o più colonnine elettriche a partire dal 4 novembre 2021. Per spese sostenute si intende l'acquisto e messa in opera di infrastrutture di ricarica, compresi i costi di installazione, gli impianti elettrici, i dispositivi per il monitoraggio e i capitali messi in campo per la progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi. Per fare domanda basterà collegarsi alla piattaforma di Invitalia, con cui si potrà accedere al bonus per imprese e professionisti a partire dalle 10 del 26 ottobre fino alle 17 del 30 novembre 2023.

Per privati e condomini

In questo caso sono stati stanziati 40 milioni di euro dal ministero delle Imprese e del Made in Italy per tutti i privati e i condomini che hanno installato colonnine elettriche dal 4 ottobre al 31 dicembre 2022. Il bonus, che sarà possibile richiedere dal 19 ottobre al 2 novembre 2023, arriverà anche per chi ha intenzione di farlo nel 2023 e nel 2024. I fondi saranno erogati in base all'ordine di presentazione della domanda fino all'esaurimento delle risorse. Il contributo concesso è pari all'80% delle spese di acquisto e posa in opera delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici nel limite massimo di 1.500 euro per privato e 8.000 euro in caso di messa in opera su parti comuni di edifici condominiali. Oltre all'acquisto, sono ammesse anche le spese per gli impianti elettrici, per le opere edili strettamente necessarie, per gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio, le spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza, collaudi e i costi per la connessione alla rete elettrica. Per fare domanda basterà collegarsi alla piattaforma Invitalia. Per ottenere l'agevolazione, il pagamento deve essere effettuato con strumenti tracciabili ed è obbligatorio allegare la certificazione di conformità rilasciata dall'installatore.