5 mag 2022

Bonus 200 euro anche ai disoccupati: cosa prevede la nuova bozza del decreto aiuti

Le novità: il contributo una tantum arriverà a luglio, anche a chi ha il reddito di cittadinanza. Autonomi: l'importo è da chiarire. Superbonus, si allargano le maglie della cessione del credito. Contributo di 60 euro per gli abbonamenti dei bus, sostegni alle aziende agricole

Close up cropped image coffee table full with papers invoices cheque bills, female hands holding receipt calculating company expenses results of incomes, bookkeeper accountant doing paperwork concept
Bilancio familiare

Roma, 5 maggio 2022 - Il consiglio dei ministri si è riunito nuovamente oggi sul decreto Aiuti con l'intento di definire meglio la norma sul bonus di 200 euro per i redditi fino ai 35mila euro e accelerarne i tempi di erogazione. Norma che era passata nello scorso Cdm senza essere definita nella scrittura del testo: per questo si è lavorato nelle ultime ore per specificarne i contenuti, soprattutto per quanto riguarda i destinatari con un allargamento a disoccupati e percettori di reddito di cittadinanza, la tempistica e l'anticipo da parte del datore di lavoro. Il governo ha messo mano anche ad altri capitoli del decreto. Una novità è il contributo per l'acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici (fino a 60 euro) destinato a lavoratori e studenti. Capitolo Superbonus 110%, si allargano le maglie della cessione del credito. Le modifiche al dl aiuti sono state approvate senza alcuna votazione (lunedì scorso i ministri M5s non hanno partecipato al voto). Ecco cosa prevede la nuova bozza.

Approfondisci:

Bonus tende da sole 2022, requisiti. Scadenze e come ottenere la detrazione

Superbonus 110 ultime notizie: ecco la stretta. Pmi in rivolta

Sommario 

Bonus 200 euro: quando arriva, a chi e come

A chi spetta il bonus? La nuova bozza chiarisce che la misura si applica anche ai disoccupati, oltre che ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Su pressing del Movimento 5 Stelle il contributo è stato esteso ai percettori di reddito di cittadinanza e agli stagionali. Il testo include i collaboratori domestici (colf), esclusi nella prima stesura. Il tetto di reddito per ricevere il contributo è 35mila euro. Un capitolo a parte meritano lavoratori autonomi e partite Iva: in questo caso forma e sostanza dell'indennità sono ancora da decidere. 

Quando arriverà? L'indennità una tantum sarà erogata a luglio. 

Come sarà erogata l'indennità? I datori di lavoro, dei settori pubblico e privato, andranno a riconoscere il bonus in via automatica in busta paga e verificheranno in sede di conguaglio se effettivamente spetta al dipendente oppure no, provvedendo eventualmente al recupero dell'importo. I pensionati riceveranno il contributo tramite l'Inps. Per gli autonomi viene istituito un Fondo ad hoc: requisiti e modalità di erogazione in questo caso saranno decisi con ulteriore decreto entro un mese dalla pubblicazione in Gazzetta del dl aiuti. 

Superbonus 110% e cessione del credito

Novità anche per il Superbonus 110%. Dopo aver prorogato al 30 settembre (dal 30 giugno) il vincolo legato all'incentivo per le ristrutturazioni nelle villette, ovvero aver portato a termine il 30% dei lavori, si allentano le maglie della cessione bancaria del credito. La bozza del dl sul tavolo del Cdm oggi dà alle banche la possibilità di cedere "sempre" (e non più quindi in numero limitato) crediti ai clienti professionali privati che abbiano stipulato un contratto di conto corrente con la banca stessa, o con la banca capogruppo, senza facoltà di ulteriore cessione. L'obiettivo era superare scoglio dovuto al fatto che molte banche rifiutano le pratiche.

Bonus trasporti 

Per mitigare l'impatto del caro-energia e incentivare l'uso dei mezzi pubblici viene istituito un fondo da 100 milioni di euro presso il ministero del Lavoro, che erogherà un buono sull'acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Il voucher, che può essere utilizzato per un solo acquisto, copre fino al 100% della spesa e comunque non può superare i 60 euro. L'erogazione del buono avverrà con modalità informatica e sarà utilizzabile fino a dicembre.

Caro edilizia e carburanti, autostrade, tpl

Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMs)  ha anche stanziato nuove risorse per oltre 9,5 miliardi di euro, che si aggiungono ai 470 milioni già previsti, per fronteggiare gli aumenti dei prezzi dei materiali da costruzione, dei carburanti e dei prodotti energetici nel 2022 e assicurare la realizzazione delle opere pubbliche e dei progetti finanziati con le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e del Piano Nazionale Complementare.

La nuova bozza contiene poi norme per favorire gli investimenti dei concessionari autostradali ed evitare che i maggiori costi si riflettano sui pedaggi pagati dall'utenza, prevede risorse per i servizi aggiuntivi del trasporto pubblico locale fino al 30 giugno 2022 necessari per la diversificazione degli orari scolastici, un credito di imposta per l'autotrasporto riferito a veicoli meno inquinanti, la proroga al 30 giugno 2022 per l'adozione delle linee guida sui trasporti eccezionali, la possibilità per le Autorità di sistema portuale di costituire comunità energetiche rinnovabili. 

Sostegno alle aziende agricole 

Infine, nel nuovo testo si aggiunge il sostegno alle aziende agricole che devono far fronte ai danni economici causati dalla guerra in Ucraina e dalle sanzioni contro la Russia. Il governo istituisce un fondo da 20 milioni di euro presso il ministero delle Politiche agricole, che erogherà contributi a fondo perduto alle imprese piccole e medie con calo del fatturato. 

L'ultima bozza del decreto in pdf

Superbonus 110: perché rischia di saltare

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?