Bitcoin

Roma, 12 febbraio 2018 - Furti di monete virtuali, piattaforme hackerate, crollo dei prezzi. Anche se adesso il Bitcoin è tornato sopra gli 8 mila dollari, il nuovo anno è iniziato all'insegna di brusche cadute per il mondo delle criptovalute (e non solo). In ogni caso, siamo molto lontani dai massimi toccati a dicembre. Giorni al cardiopalma per i possessori di bitcoin e valute virtuali, non sempre pronti a fronteggiare le ondate di panic selling sui mercati. Abbiamo provato, con l'aiuto di Alessio Bruni, General Manager Europa di Luno, piattaforma per l'acquisto e lo scambio di Bitcoin  (www.Luno.com), a mettere in fila qualche consiglio anti panico e anti truffa per non perdere la bussola.

Quanto investire?  Sembra banale ma, credetemi, non lo è: le criptovalute sono un investimento molto rischioso, investite solo quanto siete disposti a perdere. Il valore del Bitcoin è determinato anche dal numero di persone o aziende che lo accettano come mezzo di pagamento ma su questo non c'è alcuna garanzia. Il prezzo può fluttuare bruscamente e nei momenti di crollo, può accadere che non si riescano a vendere subito le proprie monete virtuali. Come scegliere un exchange provider in modo sicuro? "Ci sono molte piattaforem sospette - spiega Buni - ma con un po' di ricerca si può trovare un posto sicuro dove compare e vendere criptovalute". Sono sei gli elementi ai quali prestare attenzione:
1. La piattaforma deve essere registrata in Ue  con un track record 
2. Assicurati di poter verificare l'identità dei proprietari della piattaforma
3. Cerca informazioni riguardo ai proprietari sui media
4. Verifica la presenza di un team con competenze tecniche adeguate a gestire materie complesse come le criptovalute
5. Assicurati che siano applicate le regole anti riciclaggio (AML), di conoscenza dei clienti (KYC) e anti terrorismo (ATF). "Altrimenti, quando vendi i tuoi bitcoin non puoi sapere se inavvertitamente stai facilitando operazioni sospette". 
6. Guarda chi ha investito nella società che gestisce la piattaforma: i venture capital più noti e affidabili  spendono enormi risorse per rendere sicuri i propri investimenti 

Perché il prezzo del Bitcoin varia a seconda delle piattaforme? Non c'è un prezzo standard o di riferimento per il Bitcoin e, quindi, se un exchange vede che ci sono più persone che vendono rispetto a quelle che comprano, il prezzo scenderà perché l'offerta supera la domanda

A quali tipo di truffe bisogna stare attenti? Come riconoscerle e come difendersi? Ci sono, essenzialmente, due tipologie di truffe delle quali bosogna essere consapevoli: attacchi 'phishing' e truffe sull'investimento. Nel primo caso, i criminali usano siti web che sembrano regolari o email per rubare le password e le chiavi di accesso ai portafogli virtuali e rubare i soldi, nel secondo ingannano le vittime con dei trucchi  per indurle a farsi inviare il denaro e poi spariscono. Per difendersi, bisogna rispettare tre regole auree:
1. Verifica che l'indirizzo nella barra del browser sia qeullo corretto del sito che stai visitando
2. Usa due fattori di autenticazione per i tuoi portafogli virtuali e non condividere la password con nessuno
3  Se qualcuno ti promette guadagni troppo buoni per essere veri, probabilmente, è una truffa 
4 Controlla la 'lista dei cattivi' su badbitcoin.org che contiene le truffe 'certificate'