di Lorenzo Muccioli

Lo sguardo rivolto al futuro per progettare insieme un mondo più sostenibile. Le nuove frontiere della tecnologia e dell’innovazione saranno le protagoniste assolute nei saloni virtuali di Ecomondo e Key Energy (le immagini si riferiscono alla passata edizione), in programma dal 3 al 15 novembre prossimi. Entrambi gli eventi si svolgeranno interamente in digitale: registrandosi alla homepage dei due saloni si accede alla piattaforma IEG. "Ecomondo 2020 – annuncia il brand manager Mauro delle Fratte – si aprirà il 3 novembre, con la 9ª edizione degli Stati Generali della Green Economy in collegamento digitale. E la sessione di apertura sarà dedicata al "Green Deal al centro del piano di rilancio italiano". "Mentre l’apertura di Key Energy - spiega il brand manager Christian Previati – sarà dedicata alla ‘riconversione ecologica dopo il Covid-19’".

Bioeconomia circolare, rifiuti e risorse, ciclo delle acque, bonifiche e rischio idrogeologico sono le quattro aree di Ecomondo: tematiche importanti per il mondo di domani, destinate sicuramente ad influenzare in maniera diretta molti settori dell’economia e ad orientare le scelte delle aziende. Due i focus dell’edizione 2020, il primo dedicato alle startup e alle scale-up; il secondo alla piattaforma nazionale del bio-metano, diventato negli anni uno dei trademark di Ecomondo per la valenza strategica che questa risorsa e le tecnologie della sua filiera rivestono per il nostro Paese.

Spazio anche alle B-Corp, le benefit corporation, che grazie a tecnologie digitali e processi innovativi contribuiscono ad accrescere la consapevolezza delle ricadute sociali, oltre che economiche, della transizione Green in settori molto diversi come la chimica e le costruzioni.

Per Key Energy i riflettori saranno invece puntati su eolico, fotovoltaico, le tecnologie di stoccaggio e inverter. Quest’anno, la novità è il focus sull’illuminazione nell’ecosistema energetico delle città, fattore chiave per rimodulare la domanda energetica. Il tutto tenendo conto delle importanti trasformazioni economiche, sociali e tecnologiche prodotte a livello globale dall’emergenza Coronavirus. Il programma completo degli appuntamenti in programma è consultabile sui siti: https:www.ecomondo.com e https:www.keyenergy.it. Da segnare in agenda momenti di approfondimento dedicati alla circular economy dopo la crisi Covid-19; la mission europea "Cura del suolo è la cura della vita", il Green Deal basato sulla natura; "Dopo il Pil, ridefinizione dei confini economici"; industria 4.0 per un’industria più sostenibile e a emissioni ridotte; "The Bluemed Pilot Initiative": un Mediterraneo in salute e libero dalla plastica, la strategia sviluppata dai produttori di plastica e dalle imprese di trasformazione.

Centrale il tema della gestione dei rifiuti: nei workshop si spazierà dall’attività dalle nuove normative del settore e alla classificazione stessa dei rifiuti, alla filiera della plastica nella gestione dei rifiuti urbani. Con Key Energy focus sui temi chiave della decarbonizzazione, cogenerazione, stoccaggio, sino alle forme più recenti delle comunità energetiche, e ai temi di attualità come il superbonus al 110% per la riqualificazione energetica degli edifici o le nuove forme di mobilità elettrica, con l’obiettivo di arrivare alle zero emissioni.