È una delle prime aziende private nel settore del Gpl a livello nazionale: 65 anni di storia, 150 stazioni di servizio multicarburante, 10 stabilimenti di stoccaggio e movimentazione, 350 dipendenti e almeno altrettanti nell’indotto, con una rete che si estende nel centro e nord Italia e un fatturato annuo di mezzo miliardo di euro.

Sono i numeri del Gruppo Beyfin, guidato oggi dalla quarantenne fiorentina Beatrice Niccolai, cresciuta in azienda accanto al padre Luciano, fondatore di una impresa che fin dalla sua nascita ha creduto nel gpl come energia pulita per la casa e per l’industria oltre che per la mobilità sostenibile. La vocazione al green di Beyfin viene infatti da lontano, da quando negli anni Cinquanta nasce a Firenze Etruriagas e viene costruito il primo distributore di Gpl per autotrazione con annessa officina di trasformazione dei motori da benzina a Gpl. Il rispetto dell’ambiente è da sempre una priorità e un punto di forza: è così che per Beyfin il gpl rappresenta la leva di business costante accanto alla recente scelta di investire in modo strutturale sull’installazione, dove possibile, di colonnine per la ricarica di auto elettriche e del Gnl (Gas Naturale Liquefatto) per i mezzi pesanti.

Il 2020 si è aperto con grande ottimismo per Beyfin che guarda al futuro con fiducia. In particolare in Toscana Beyfin ha chiuso da pochi mesi importanti operazioni in aree strategiche. È recente l’acquisizione da parte di Beyfin della Biagioni Gas, storica azienda di Pistoia e di Berti Combustibili srl di Lucca, con il risultato di un importante pacchetto di 5 mila nuovi clienti nel settore della combustione.

In particolare nel biennio 2020-21 Beyfin investirà sul green. Il gruppo sta lavorando all’installazione di colonnine elettriche in numerose stazioni di servizio multicarburante tra Toscana, Lombardia e Veneto; l’investimento su questo fronte raddoppierà nel 2022 e coinvolgerà altre regioni italiane. Inoltre sempre sul fronte delle politiche di contenimento degli inquinanti nell’aria Beyfin è consociata con Metano Toscana, azienda che ha già due impianti Gnl esistenti e funzionanti. In particolare oltre a quello in S. Angelo in Vado poche settimane fa è stato inaugurato il nuovo Punto Vendita Beyfin all’uscita Ginestra della Fi-Pi-Li. La stazione di servizio multicarburante include un impianto di Gnl (gpl per mezzi pesanti), due colonnine di ricarica per energia elettrica e il bar ristoro aperto 24 ore su 24.

Tra gli obiettivi di mercato che si pone Beyfin c’è quello di diventare il partner energetico per le aziende italiane. Accanto alle diverse tipologie di clienti dei settori autotrazione per auto private e mezzi aziendali e combustione per uso domestico, alberghi e agriturismi, ristoranti, attività agricole e allevamenti, attività artigianali, serviti con serbatoi singoli o attraverso la canalizzazione, sta infatti crescendo l’obiettivo b2b per Beyfin. Oggi il gruppo italiano è sempre più vicino alle aziende che con le carte carburante vogliono agevolare e facilitare l’attività lavorativa dei propri dipendenti.