Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 ott 2014

Draghi: "Pronti a nuove misure per risollevare l'inflazione"

Il presidente Bce annuncia l'acquisto di covered bond da metà ottobre. Lagarde: "Ripresa troppo debole, Eurozona a rischio"

2 ott 2014
featured image
ECB president Mario Draghi, speaks at a press conference of the European Central Bank ( ECB) in Frankfurt, central Germany, Thursday Jan. 9, 2014. European Central Bank is ready to take "further decisive action" using "all available tools" to spur the eurozone's weak recovery, President Mario Draghi said Thursday. Still, the ECB took no action at its monthly policy meeting, leaving its key interest rate unchanged at a record low of 0.25 percent. And Draghi declined to offer any more hints about what steps the bank might take in coming months. (AP Photo/dpa,Arne Dedert)
featured image
ECB president Mario Draghi, speaks at a press conference of the European Central Bank ( ECB) in Frankfurt, central Germany, Thursday Jan. 9, 2014. European Central Bank is ready to take "further decisive action" using "all available tools" to spur the eurozone's weak recovery, President Mario Draghi said Thursday. Still, the ECB took no action at its monthly policy meeting, leaving its key interest rate unchanged at a record low of 0.25 percent. And Draghi declined to offer any more hints about what steps the bank might take in coming months. (AP Photo/dpa,Arne Dedert)

Napoli, 2 ottobre 2014 - Mentre a Napoli va in scena la protesta anti-Bce, con scontri tra polizia e manifestanti, il presidente Mario Draghi annuncia l'acquisto di "covered bond da metà ottobre e di Abs nel quarto trimestre" e fa sapere che la Bce è "pronta all'unanimità a usare nuove misure straordinarie entro il suo mandato", nel caso in cui "dovesse rendersi necessario indirizzare ulteriormente i rischi di un prolungato periodo di bassa inflazione". 

"La Bce ha una previsione di crescita modesta", aggiunge Draghi nella conferenza stampa che segue la riunione del consiglio della banca centrale, secondo cui c'è un indebolimento nell'area euro della ripresa. La Bce sta facendo la sua parte ma serve un contributo decisivo da parte dei governi e le riforme strutturali del lavoro e dei mercati dei prodotti devono "chiaramente accelerare", aggiunge. Non bisogna vanificare gli sforzi di risanamento" portati avanti dai Paesi dell'Eurozona e bisogna continuare "a rispettare i patti Ue", continua Draghi.

La Bce ha dispiegato, attraverso gli acquisti di Abs e covered bond, "misure potenziali fino a 1.000 miliardi di euro", dice Draghi spiegando che il metro per valutare se varare nuove misure saranno le aspettative d'inflazione "nei prossimi mesi, non anni". 

LAGARDE - La ripresa dell'economia globale si è rivelata inferiore alle aspettative e rischia di trasformarsi in una prolungata fase di bassa crescita, soprattutto nell'Eurozona. E' quanto dichiara il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, in un discorso all'università di Georgetown.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?