Le due banche spagnole Bankia e Caixabank studiano una fusione accelerata per fare fronte alle conseguenze della pandemia Covid e dare vita al principale gruppo del Paese. È quanto hanno confermato i due istituti con comunicati alla Consob spagnola. Al momento non è stata ancora raggiunta un’intesa ma soloun accordo per scambiarsi informazioni.

Il governo di Madrid sarebbe d’accordo anche se dall’operazione recupererà solo una parte dei 24 miliardi spesi per il salvataggio nel 2012. Oltre ai 3 miliardi incassati con la cessione di quote e dividendi, la quota del 62% detenuta tramite il Frob, e che dovrebbe scendere circa il 14%, sarebbe valutata 2,5 miliardi.