Roma, 19 dicembre 2016 - Il Governo presenterà in Parlamento una relazione che autorizza l'indebitamento fino a 20 miliardi al fine di salvare il risparmio. In pratica uno scudo-banche. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al termine del Consiglio dei Ministri. "Ove fosse necessario - spiega il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan - l'impatto sarebbe sul bilancio 2017". Padoan spiega che la relazione è "a titolo precauzionale". Sulla posizione della Germania che deplora l'eventuale aiuto pubblico, Padoan afferma: "Non si possono commentare atti ipotetici".

Gentiloni conferma che la relazione è "una misura precauzionale. Consideriamo nostro dovere varare questo intervento salvarisparmio. Mi auguro che questa responsabilità venga condivisa da tutte le forze in Parlamento a partire da domani. Il Governo si è mosso in questa direzione. Mi auguro che ci sia la convergenza più ampia possibile in Parlamento".

La misura, se attivata, avrà un impatto sul debito pubblico e non sul deficit e sarà quindi "one-off, temporaneo,non impattando sull'aggiustamento strutturale". I 20 miliardi in particolare serviranno a due fini, "una garanzia di liquidità per ripristinare la capacità di finanziamento a medio e lungo termine" e "per un programma di rafforzamento patrimoniale" nel rispetto delle regole Ue.