Ionity, azienda attiva in 24 Paesi, sta investendo 700 milioni di euro nella sua rete di ricarica rapida per veicoli elettrici. La joint venture (nella foto il ceo Michael Hajesch) in cui partecipano Bmw, Ford, Hyundai, Mercedes e Vw, aumenterà il numero di punti di ricarica da 350 kilowatt (kW) dagli oltre 1.500 attuali a circa 7.000 entro il 2025.