Burger King ha un piano di assunzioni che nel quadriennio 2019-2022 prevede l’incremento dei livelli occupazionali di 3.600 unità. Il programma degli inserimenti prevede il 50% delle assunzioni al nord, il 30% nelle regioni del centro e il 20% al sud. Burger King nasce a Miami nel 1954 e ad oggi conta 17.800 ristoranti in più di cento paesi.

In Italia il brand arriva nel 1999 aprendo il primo ristorante in Piazza del Duomo a Milano. Dal 2015 il mercato italiano è gestito da Burger King Restaurants Italia. Il fatturato Burger King Restaurants Italia del 2019 è stato particolarmente positivo e si è concluso con un giro di affari di oltre 250 milioni di euro (+20% sul 2018) e l’apertura di trenta nuovi ristoranti.

Come si sviluppa l’espansione di Burger King in Italia?

"Abbiamo ha avviato un piano di espansione per l’Italia – risponde l’amministratore delegato di Burger King Restaurants Italia Andrea Valota (nella foto tonda) – che prevede l’apertura di circa 30 ristoranti all’anno, ponendosi come obiettivo quello di superare i 300 ristoranti entro il 2022. Lo sviluppo avverrà in maniera del tutto omogenea al nord come al centro e al sud, sia in centro città che in strade provinciali ad alta percorrenza".

Quali sono le figure professionali che intendete assumere?

"Dipende dal ruolo. In ogni ristorante lavorano in media 25 persone. Per lo staff ricerchiamo personale anche senza esperienza, preferibilmente automunito che abbia voglia di apprendere e di crescere insieme a noi. Per i ruoli manageriali i candidati sono invece solitamente in possesso di titoli di studio superiori e richiediamo possibilmente anche un background nel retail. In generale non richiediamo esperienza nel ruolo perché siamo noi in prima persona ad occuparci della formazione dei nostri dipendenti".

Quali competenze devono avere?

"Non richiediamo competenze tecniche particolari, ma i candidati devono dimostrare di avere una buona predisposizione al lavoro in team, essere socievoli e possibilmente conoscere le lingue straniere, doti certamente necessarie per lavorare a contatto con i clienti. Infine voglia di fare e di crescere sono fondamentali".

Sono previsti anche dei percorsi formativi?

"Burger King Restaurants Italia forma i dipendenti in maniera continuativa. Nel 2015 abbiamo creato la Burger King Academy, dove formiamo di nostri dipendenti e che prevede un’indennità di tirocinio, pensata per i nostri futuri manager o per chi desidera intraprendere una carriera nel food retail. Nel 2019 le ore di formazione in aula e nei ristoranti sono state oltre 9500". Come si stanno evolvendo i Burger King in Italia? Quali le novità?

"Siamo molto attenti a cercare di intercettare i bisogni dei nostri clienti, per capire in che modo possiamo soddisfarli al meglio. Burger King si contraddistingue rispetto ai principali competitor per la cottura alla griglia della carne, per la qualità delle materie prime utilizzate, le porzioni abbondanti e la qualità del servizio che gli stessi clienti ci riconoscono. Proprio per andare incontro alle richieste, Burger King è stata la prima azienda italiana nella ristorazione veloce a introdurre un burger 100% vegetale con gusto e consistenza del tutto simili a quelli della carne cotta alla griglia. In questo modo, siamo in grado di offrire un’ulteriore proposta al nostro menù, pensata per chi predilige una dieta di tipo flexitariano, alternando carne e vegetali. Tra le novità dell’ultimo anno troviamo anche il BK Cafè, un format che nasce dalla volontà di offrire un servizio in più ai nostri clienti e di presentarci con una nuova veste a chi ancora non ci conosce. L’apertura del secondo BK Café di Milano nel 2020 – gli unici due Bk Café europei si trovano in Italia –, in uno dei nostri punti vendita di maggior successo, segna certamente un punto di partenza per un’espansione che ci auguriamo diventi sempre più capillare. Da molto tempo rivolgiamo una particolare attenzione anche all’aspetto tecnologico che sempre di più ci avvicina al cliente. Burger King è stata infatti la prima azienda in Italia nel settore del food retail a introdurre la tecnologia della realtà aumentata attraverso l’utilizzo della nostra app. Inoltre i nostri i kiosk digitali permettono di effettuare le ordinazioni in autonomia, eliminando in questo modo eventuali attese alle casse e permettono di usufruire delle migliori promozioni dialogando con la app tramite QR code".