Rc Auto (Dire)
Rc Auto (Dire)

Milano, 3 dicembre 2019 -  Arriva quello che potrebbe essere considerato un bonus famiglie per la Rc Auto. Un taglio dei costi dell’assicurazione obbligatoria sui veicoli a due e quattro ruote previsto dal via libera della Commissione Finanze della Camera al decretone fiscale che dovrà essere confermato dal voto finale in Aula. L’emendamento dei 5 Stelle per una "Rc auto più equa", presentato dal sottosegretario all’Economia, Alessio Villarosa, aumenterà gli sconti previsti dalla Legge Bersani del 2007. Se passerà, si potrà beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra tutti i veicoli del nucleo familiare. Un’unica classe di merito – quelle previste dal meccanismo del bonus/malus – per la famiglia.

Il Codice delle assicurazioni, all’articolo 134, in base alla 'Bersani', già prevedeva che nelle famiglie si potesse acquisire per la stessa tipologia di veicolo, la classe di merito più favorevole rispetto a quella dell’ultimo attestato di rischio conseguito su un veicolo già assicurato. A un figlio neopatentato o a un altro componente del nucleo familiare (anche di coppie conviventi) che acquistava un’auto o una moto, poteva essere attribuita la classe di merito più bassa di un familiare. Ma era legata all’acquisto di un veicolo.
Invece, quella che i 5 Stelle definiscono "una boccata di ossigeno alle famiglie italiane" con risparmi stimati fra il 30-40% permetterà in tutti i casi (veicoli diversi, contratto nuovo o rinnovo) di applicare la classe più bassa di Rc auto, purché in assenza di sinistri con responsabilità negli ultimi 5 anni. Il risparmio della Rc auto unica familiare potrà essere rilevante tenendo conto che, seppure in calo (nel 2018 il premio medio è stato di 414 euro), la Rc auto rappresenta una delle voci più pesanti del budget familiare. Esistono enormi differenze tra il costo di una polizza in classe 1 e una in 14, utilizzata per i neopatentati.

Secondo le medie dei migliori prezzi Rc auto forniti su un campione di 10mila preventivi auto a settembre da Facile.it, comparatore assicurativo online, a Bologna si passava da 293 euro della classe 1 ai 403 della 8 fino agli 808 della 14. A Firenze rispettivamente da 328 a 544 e 855 euro e a Milano da 234 a 359 a 739. Per uno scooter da 100cc di un 44enne guidatore esperto, invece, facendo un preventivo sempre su Facile.it, si passava a Milano dai 138 euro della classe 1 ai 484 della 14. A Firenze da 142 a 670 e a Bologna da 145 a 549. Quindi è sufficiente che un genitore passi alla figlia la classe 1 sulla nuova auto e al figlio quella sullo scooter per risparmiare dagli 800 ai mille euro all’anno.