Sabato 13 Luglio 2024

Amazon punta sull'IA a Milano: Anthropic nel mirino

Amazon investe fino a 4 miliardi di dollari in Anthropic, una start up californiana che sviluppa un assistente intelligente di nome Claude, in competizione con ChatGPT. Microsoft e Alphabet hanno già investito nell'intelligenza artificiale generativa.

Amazon punta sull’IA. Nel mirino Anthropic

Amazon punta sull’IA. Nel mirino Anthropic

Amazon vuole partecipare al banchetto dell’intelligenza artificiale generativa. Per questo ha deciso di investire fino a 4 miliardi di dollari in Anthropic, una start up californiana fondata dagli ex dirigenti di OpenAI Dario e Daniela Amodei, che hanno messo in piedi un assistente intelligente di nome Claude, in competizione con ChatGPT. Come parte dell’accordo, Anthropic utilizzerà i chip di Amazon per sviluppare e implementare il suo software, mentre i dipendenti e i clienti cloud del colosso di Seattle otterranno un accesso anticipato alle tecnologie della società di San Francisco a supporto della loro attività. Non è stata resa nota la quota esatta di partecipazione di Amazon nella startup, ma le due aziende hanno indicato come investimento iniziale 1,25 miliardi di dollari.

In seguito, entrambe le parti avranno la facoltà di attivare i rimanenti 2,75 miliardi di dollari di finanziamenti forniti da Amazon. L’investimento rappresenta per il colosso dell’ecommerce una risposta importante alle sfide lanciate sul mercato negli ultimi mesi da Microsoft e Alphabet, oltre a quelle dei rivali più piccoli che nel corso dell’anno hanno commercializzato o sviluppato tecnologie di intelligenza artificiale. Tutte operazioni che testimoniano quanto stia diventando stretto il legame tra le società del cloud e le startup dell’IA.

Dal 2019 a oggi, per esempio, Microsoft ha investito 10 miliardi di dollari nella sua partnership con OpenAI, offrendo ai suoi clienti un accesso speciale a ChatGPT. Alphabet ha invece investito a maggio 450 milioni di dollari proprio nella raccolta fondi di Anthropic, realtà con cui dovrebbe continuare ad avere un rapporto anche dopo l’operazione di Amazon. Quest’ultima, alla luce del nuovo accordo, potrebbe ora veder aumentare la domanda per i chip che alimentano la tecnologia del momento: la startup di San Francisco ha infatti accettato di lavorare allo sviluppo della tecnologia per i chip di Amazon Trainium e Inferentia.

I due fratelli fondatori di Anthropic stanno lavorando allo sviluppo dell’AI generativa dagli anni dell’università. Dario ha pubblicato paper considerati delle pietre miliari del settore, a partire da "Concrete problems in AI Safety", ha lavorato per Google Brain e Baidu, dove ha sviluppato Deep Speech 2, ma soprattutto in OpenAI come vicepresidente della ricerca. Daniela ha lavorato per cinque anni in Stripe e poi in OpenAi come vicepresidente sicurezza e policy.

Elena Comelli