Un drone di Amazon per la consegna dei pacchi
Un drone di Amazon per la consegna dei pacchi

Per ora solo negli Stati Uniti, i pacchi acquistati su Amazon potranno scendere dal cielo, attraverso i droni. La Federal Aviation Administration (FAA) ha ufficialmente certificato Amazon Prime Air come "vettore aereo", dando la possibilità al colosso dell’e-commerce di spedire i suoi droni in aria per fare le consegne.

La compagnia Amazon Prime Air

Non più solo via terra con i camioncini dei corrieri, ma anche dal cielo. Amazon da tempo chiedeva alle autorità americane la possibilità di recapitare prodotti con i droni, ora l’approvazione della FAA, che da una dichiarazione ufficiale sembra intenzionata a sostenere l’uso dei droni in diversi ambiti, a patto che esista una garanzia di sicurezza da parte del vettore. Per questo la compagnia di Jeff Bezos (che da poco ha sfondato quota 200 miliardi come uomo più ricco del mondo) passerà ora alla fase di test per la consegna dei prodotti. In vista di poterli rendere operativi a breve. Non è dato sapere se Amazon intende portare questo sistema anche in Europa e Italia.

I droni di Amazon

Amazon potrà così aggiungere un altro vantaggio strategico sulla concorrenza: anche se non si tratta della prima licenza concessa dalla FAA (anche UPS ce l’ha, così come Wing di Google), è la prima nei confronti di una piattaforma di e-commerce di grandi dimensioni.
Prossimamente vedremo quindi in azione i droni di Amazon Prime Air, velivoli in grado di effettuare consegne in un raggio di 12 chilometri dal punto di partenza entro 30 minuti. Non potranno portare qualsiasi oggetto, ma solo pacchi del peso massimo di 2 kg.