Aldi, parte del Gruppo Aldi Sud – realtà multinazionale di riferimento della grande distribuzione organizzata –, conferma l’intenzione di crescere in Italia con l’ampliamento progressivo della rete di vendita e un programma di nuove assunzioni. Dal marzo 2018 ad oggi, sono 84 i punti vendita aperti da Aldi in 6 regioni del Nord Italia e circa 1.800 i collaboratori assunti, ricorda una nota. Ora, sottolinea il gruppo della grande distribuzione, "prosegue l’intenso piano di sviluppo già segnato dal recente raddoppio logistico con il nuovo polo di Landriano (Pavia), che si è aggiunto a quello di Oppeano (Verona), l’obiettivo di superare ‘quota 100’ punti vendita entro il 2020 e quello di un ulteriore incremento dell’organico di circa il 20%".

"Continueremo gli investimenti immobiliari nella rete vendita, come abbiamo fatto anche nelle criticità della Fase 2 e creeremo nuove opportunità di lavoro sul territorio. La nostra offerta discount, che esalta qualità, freschezza e sapori regionali, è una risposta forte alla domanda dei consumatori italiani" ha commentato Michael Gscheidlinger (nella foto), nuovo country managing director Italia di Aldi.

Aldi ha ottenuto la certificazione Most Attractive Employer 2020, qualificandosi tra le aziende più ambite dagli studenti universitari italiani. Condotta da Universum Global, società svedese leader nell’employer branding, la ricerca ha coinvolto 36mila studenti provenienti da 48 atenei in tutta Italia, chiamati a indicare i datori di lavoro più attrattivi in base a reputazione e crescita professionale stimata.