Fare il commesso a Bologna è meglio che farlo a Bari o a Napoli, perché nel capoluogo emiliano si guadagnano in media 1.232 euro, in quello pugliese 988 euro (-19,83%) e in quello napoletano 998 (-19%). È solo uno dei dati del divario retributivo, a parità di mansioni, che si continua a registrare in Italia tra Nord e Sud del Paese. La conferma viene da un’analisi realizzata da Applavoro.it. Gli agenti di commercio a Torino dichiarano un compenso medio mensile di 2.477 euro netti contro quello dichiarato dai colleghi a Bari di 1.641 euro (-33,74% rispetto ai colleghi del Piemonte).In mezzo ci sono i commerciali di Bologna (compensi medi per 2.415 euro mensili), e di Napoli (2.095 euro).

Gli impiegati amministrativi meglio retribuiti risultano essere a Roma, con una paga media dichiarata di 1.640 euro mensili, mentre se la passano decisamente peggio i colleghi di Cagliari, con una paga media di 1.338 euro mensili (- 18,37%) Analizzando i compensi degli addetti al call center, si riscontra una differenza importante tra Nord e Sud. A Torino la paga media dichiarata è di 1.250 euro mensili, a Milano è di 1.000 euro, a Bologna risulta essere di 900 euro.

Fra i receptionist, la busta paga più alta (1.400 euro mensili) si trova a Venezia e Roma, la più bassa a Milano, Firenze e Napoli (media 1.100 euro). Passando ai baristi, gli utenti che dichiarano di percepire un reddito maggiore lavorano a Firenze, Napoli e Bologna, con una retribuzione media di 1.225 euro mensili. Di contro le città con la paga media più bassa sono Palermo, Bari e Cagliari (1.025 euro mensili).

Molto frastagliata la retribuzione di cuochichef: Roma (1.611 euro); Palermo (1.600 euro), Venezia ( 1.575 di paga media mensile; Napoli (1.405 euro). Mentre le retribuzioni più basse per i cuochi si registrano a: Torino (1.205 euro); Bari (1.116 euro); Cagliari (1.058 euro). Per chi lavora come cameriere, sempre in base ai dati dichiarati su Applavoro.it, le città con la miglior retribuzione risultano essere Venezia e Firenze, che registrano una paga media di 1.402 euro mensili, contro una paga media di 941 euro mensili registrata a Palermo, Napoli e Torino.