14 feb 2022

Il riso italiano non ride, grana asiatica in vista

Produzione 2021 in calo e costi in crescita, Coldiretti chiama il Governo. Il nodo della clausola di salvaguardia delle produzioni europee

lorenzo frassoldati
Economia
Cassinetta - Distretto rurale riso e rane
nella foto riso
foto Roberto Garavaglia
Riso

Mancano quasi 3.000 ettari di riso all’appello delle semine primaverili. Sono le prime stime dell’Ente Risi sulla nuova campagna 2022 che riducono le superfici a 224mila ettari (-1,2%) a fronte dei 227.000 del 2021. In forte calo le varietà da risotto (quasi -15%), mentre si investe sui risi lunghi per cucina etnicasushi (+18% , oltre 9000 ettari in più). Già nel 2021 la produzione nazionale aveva subìto una perdita tra il 20 e il 25% per l’andamento climatico avverso al quale si è aggiunta una crescita esponenziale dei costi di produzione per effetto dei rincari nei prezzi dei carburanti e mezzi tecnici, fertilizzanti in primis. Da tempo Coldiretti ha chiesto al Ministero la convocazione urgente di un tavolo di filiera, che si dovrebbe aggiungere ai tanti tavoli di crisi già aperti. "Gli aumenti dei costi di produzione – sottolinea la Coldiretti - stanno mettendo in serio pericolo l’intero comparto risicolo nazionale e l’economia di un settore che con 226.800 ettari coltivati quest’anno e 4mila aziende agricole, che raccolgono 1,50 milioni di tonnellate di risone all’anno, rappresenta circa il 50% dell’intera produzione Ue, con una gamma varietale unica e fra le migliori del mondo e una qualità del prodotto che anche nel 2021 si è confermata ottima nonostante i problemi causati dal maltempo". "Il riso italiano conta oltre 200 varietà: una ricchezza unica al mondo, legata alla storia alimentare, sociale e produttiva del nostro Paese. Siamo leader in Europa (52%), con una produzione che supera annualmente le 900mila tonnellate, oltre 4mila aziende agricole impegnate, un centinaio di riserie che trasformano il risone in riso lavorato". Così il presidente del Crea, Carlo Gaudio, al passaggio della Stazione sperimentale della Risicultura di Vercelli nel Centro di Ricerca del CREA di Cerealicolture e Colture Industriali. Tra le varietà iscritte nel Registro nazionale si va ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?