Undici le Regioni toccate
Undici le Regioni toccate
PROSEGUE SPEDITO il percorso di transizione digitale promosso da Cia-Agricoltori Italiani che grazie al progetto pilota con JP Morgan ha raggiunto e superato l’obiettivo delle 800 aziende agricole, oggi sono 1.300, presenti sul marketplace ‘Dal Campo alla Tavola’. L’iniziativa, che sostiene il settore e i cittadini da inizio pandemia, guarda alla crisi come opportunità di sviluppo che passa per l’agridelivery e punta su...

PROSEGUE SPEDITO il percorso di transizione digitale promosso da Cia-Agricoltori Italiani che grazie al progetto pilota con JP Morgan ha raggiunto e superato l’obiettivo delle 800 aziende agricole, oggi sono 1.300, presenti sul marketplace ‘Dal Campo alla Tavola’. L’iniziativa, che sostiene il settore e i cittadini da inizio pandemia, guarda alla crisi come opportunità di sviluppo che passa per l’agridelivery e punta su innovazione e formazione. In quattro mesi, undici le Regioni toccate da azioni informative e di consulenza con quattoridci incontri e per quasi 1.200 persone coinvolte. Dunque, un’azione ampia che, per supportare il Made in Italy in crisi per il Covid, ha esplorato le potenzialità dell’e-commerce per poi sviluppare ulteriori funzionalità ed evolvere nella piattaforma marketplace, in grado di offrire e consolidare anche il servizio ‘Agridelivery’ per la consegna a domicilio.

L’iniziativa ha voluto, così, rispondere alle esigenze di agricoltori e cittadini, costruendo con loro, mese dopo mese, uno spazio e uno strumento digitale frutto di ascolto e sperimentazione, che andasse a sanare un gap, legato a digital devide e a limitazioni negli spostamenti per contenere il diffondersi della pandemia, senza perdere il valore aggiunto del rapporto diretto tra produttore e consumatore.

Di base, la consapevolezza del grande boom delle vendite alimentari online, anche nel 2021, che si apprestano a raggiungere quota +40% rispetto al 2020, con un valore complessivo di circa 4 miliardi, e il food delivery che, entro fine anno, potrebbe arrivare a +56% superando 1.4 miliardi di euro. Contribuisce l’interesse per i prodotti biologici, cresciuto del 67% e per quelli di nicchia salito a +17%. Punti di forza su cui Cia ha lavorato moltissimo a beneficio delle aziende associate, anche per una loro autonomia imprenditoriale. Esperienza digitale sul portale ‘Dal Campo alla Tavola’ e processo formativo e di consulenza specializzata hanno, infatti, contribuito a rafforzare la leadership tecnologica degli agricoltori per ridare nuovo impulso alla vendita diretta, considerata leva strategica distintiva e comunque vincente.