6 mag 2022

Bonus 200 euro: cos'è, a chi spetta, quando verrà erogato. Le 7 cose da sapere

Domande e risposte sulla misura prevista dal governo nel Decreto Aiuti

Il leader della CGIL Maurizio Landini durante l'incontro sul decreto aiuti con il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi a Roma, 2 maggio 2022.
ANSA/FILIPPO ATTILI/CHIGI PALACE PRESS OFFICE HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES
Incontro governo-sindacati (Ansa)

Roma, 6 maggio 2022 - Il Decreto Aiuti stabilisce, tra le altre misure, un bonus anti-inflazione da 200 euro per aiutare le famiglie. Ma di cosa si tratta? Chi ne ha diritto? Quando arriverà? Ecco una mini-guida con domande e risposte per capire se si rientra tra colore che potranno beneficiarne.

Bonus 200 euro per autonomi e disoccupati: le ultime notizie

Bonus 200 euro: da lavoratori autonomi a pensionati e dipendenti. Quando arriva

Che cos'è il bonus da 200 euro?

Il bonus 200 euro è un assegno "una tantum" pensato dal governo per compensare la perdita di potere d’acquisto delle famiglie a causa di un’inflazione giunta al 6,2%. È destinato  a una platea di circa  28 milioni di persone.

Approfondisci:

Bonus tende da sole 2022, requisiti. Scadenze e come ottenere la detrazione

A chi spetta?

Il bonus è destinato a lavoratori dipendenti, pensionati e autonomi con un reddito fino a 35mila euro. Andrà anche a tutti coloro che per il mese di giugno 2022 avranno percepito l’indennità di disoccupazione o la Naspi e ai percettori del reddito  di cittadinanza.

Quando verrà erogato?

Dovrebbe entrare in busta paga a luglio per i lavori dipendenti. Ai pensionati la somma sarà erogata direttamente dall’Inps, sempre negli assegni del mese di luglio.

Autonomi: come richiederlo?

Il bonus è previsto anche per lavoratori autonomi e partite Iva, fermo restando il tetto dei 35mila euro di reddito. L’esecutivo istituisce un fondo ad hoc al Ministero del Lavoro. L’erogazione dovrebbe avvenire a luglio. Un successivo decreto del dicastero stabilirà le modalità.

E per gli stagionali?

C’è però chi rischia di rimanere beffato, anche se ha un reddito ben lontano dal limite dei 35mila euro. Si tratta dei lavoratori stagionali che, per problemi di tempistiche, potrebbero essere esclusi dal bonus.

Chi sono gli esclusi?

Ovviamente il bonus dei 200 euro varato dal governo per attenuare le conseguenze dell’inflazione non sarà riconosciuto ai lavoratori e ai pensionati che dichiarano un reddito annuo superiore  al limite previsto, cioè 35mila euro.

Quanto costerà?

Il provvedimento, spiega il ministro dell’Economia, Daniele Franco, costerà circa 6 miliardi di euro e sarà finanziato senza ricorrere a nuovo deficit ma con l’aumento della tassa sugli extra profitti delle imprese energetiche

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?