vino da dessert
vino da dessert

I dolci al cucchiaio sono deliziosi dessert che hanno una consistenza cremosa e che, per questo motivo, vengono assaporati servendosi del cucchiaio. La consistenza cremosa deriva dalla presenza di creme, di panna e di ingredienti quali il cioccolato, le spezie, la vaniglia e il caffè che li completano, come nel dolce al cucchiaio con mango, ricotta e passito. 

I dolci al cucchiaio possono essere anche preparati con frutta, con meringhe e chi più ne ha più ne metta, ma la loro caratteristica principale va ricercata nel fatto che si tratta di dessert freschi e amabili, che non presentano una consistenza solida e spesso non annoverano l’impiego di farine e lievito nella loro ricetta. Quali sono i vini ideali da abbinare ai dolci al cucchiaio? 

Non solo secco

Scegliere il giusto abbinamento vino dolci al cucchiaio può davvero fare la differenza in una cena o un pranzo.Se abbinare il vino al cibo può risultare quasi più fattibile anche per palati poco esperti, lo stesso non si può dire per quanto concerne gli accostamenti tra dolce e buon bere.

C’è una sorta di regola non scritta che vuole che il vino perfetto da abbinare ad un dolce al cucchiaio sia un secco. In verità si tratta semplicemente di un mito da sfatare. I dolci si caratterizzano per gusti zuccherati che poco si accostano al sapore troppo secco del vino. Parliamo, quindi, di una discordanza davvero troppo palese e ai limiti del buon gusto. 

Per un dolce o un dessert al cucchiaio si consiglia sempre un vino dal valore zuccherato almeno di 25 grammi per litro, in modo tale da non creare uno scontro in bocca tra sapori.

Abbinamenti ideali

Tra i vari dolci al cucchiaio, è possibile individuare una vasta gamma di soluzioni che si possono raggruppare in macro categorie, al fine di rendere più semplice la scelta del vino:

  • Semifreddi, bavaresi e mousse: data la consistenza di questi dolci, il vino ideale è mediamente dolce ma alcolico, sapido e di buona struttura, in grado di esaltare gli aromi e i gusti di entrambi;
  • Torte a base di frutta: questo tipo di dessert predilige dei vini bianchi amabili e delicati, mentre se si tratta di torte a base di confettura, come le crostate, gli abbinamenti risultano più complessi, a causa della fragranza con cui è stata realizzata la confettura o la marmellata. In linea di massima, è consigliato preferire un vino rosso, nel caso di confettura con frutti rossi, ciliegie, amarene o mirtilli, e prediligere un vino bianco bianco, se la confettura è stata realizzata con frutta di colore chiaro;
  • Torte cremose: dolci come la millefoglie o la charlotte sono piuttosto difficili da abbinare, anche se possiamo scegliere un vino mediamente dolce ma con un buon livello di alcol;
  • Dolci al cioccolato: questi dolci, a causa del corpo molto consistente e aroma presente, esaltano il loro sapore con vini molto alcolici, in particolare quelli addizionati a acquavite, o persino liquori.

Migliori vini dolci

Quali sono i vini dolci italiani da assaggiare almeno una volta nella vita? Ecco la top 5:

  • Moscato d’Asti DOCG, che ha un grado alcolico relativamente basso e la texture leggermente frizzante e risulta molto versatile nell’abbinamento. Dolce e delicato è perfetto da accompagnare ad una torta;
  • Vin Santo Toscano, che appartiene alla categoria dei vini passiti;il suo profumo è molto intenso e richiama il miele, le noci e l’uva passa. L’abbinamento per eccellenza è sicuramente con i tipici biscotti toscani;
  • Recioto della Valpolicella è un altro vino da dolce ideale per un dessert a base di cacao amaro;
  • Passito di Pantelleria che è composto per il 100% da uve Zibibbo; si tratta senza dubbio di un vino dolce perfetto da abbinare ai prodotti di piccola pasticceria;
  • Verduzzo friulano è un vino che viene abbinato ai dessert e ai piatti a base di formaggio e marmellate.